M5S, Paola Taverna: “Salario minimo orario subito”

5
6
taverna
Pubblicità

“Salario minimo orario subito – Qualcuno vorrebbe eliminare il Reddito di cittadinanza. Una misura che ha riportato speranza a tantissime famiglie e che comincia a dare i risultati sperati. Una misura che ha già ridato lavoro a 40mila persone e che avrà un impatto positivo su consumi e crescita da qui al 2021, come ci dice la Commissione UE”.

Pubblicità

Così su Facebook la senatrice del M5S Paola Taverna.

“Una boccata d’ossigeno per il nostro Paese e ora rilanciamo con il Salario minimo orario,” ha sottolineato Taverna.

“Esiste già in 21 Paesi su 27 e come negli altri Paesi ridarebbe un po’ di dignità ai lavoratori. È uno strumento di giustizia sociale che rafforza inoltre la contrattazione collettiva tra le parti sociali. E poi, diciamolo pure, senza un salario minimo orario c’è tanta, troppa gente che è costretta a lavorare con uno stipendio che va sotto la soglia di povertà,” ha ricordato l’esponente 5Stelle.

Questo “si chiama lavoro, non schiavitù! C’è chi non lo ha capito ancora”, ha scritto ancora Taverna.

“Continueremo a combattere per i cittadini, per chi è stato abbandonato in un angolo buio di questo Paese e non riusciva a vedere una luce, perché è di loro, e di tutte quelle imprese oneste, che abbiamo bisogno per risanarlo. Tutti insieme, uniti, possiamo. Basta volerlo,” ha concluso.

Pubblicità

5 Commenti

  1. Taverna, se su 2 milioni e 300 mila percettori di Reddito di Cittadinanza appena 39 mila, quindi l1.7% dei beneficiari trovano un lavoro (e magari solo precario) è davvero un successo da sbandierare?
    Il numero di occupati è davvero imbarazzante.
    Il Reddito ha spinto una crescita dello 0.1 del Pil ma ha richiesto una spesa dello 0.4 del Pil. Quindi non c’è stato nessun “moltiplicatore” sull’economia come invece annunciato.
    Vogliamo riflettere al netto della propaganda?

    • Invece di snocciolare percentuali si fermi a pensare a coloro che non riuscivano ad arrivare a fine mese, e adesso possono permettersi di pagare le bollette. Siamo uomini non numeri.

  2. Per farla breve vi dico che la vostra comparsa sullo scenario politico viene considerata da molti(me compreso) non una novitá ma un vero miracolo.Grazie della vostra onesta,combatteró,nel mio piccolo per voi .

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui