Castaldo (M5S): ‘Ecco la dimostrazione che per fare investimenti non c’è bisogno del MES’

0
54

“È passata nuovamente in sordina, nella giornata di ieri, una notizia molto importante per la nostra economia: il rendimento dei BOT semestrali ha toccato un nuovo minimo storico.
Infatti, nell’asta di ieri, il tasso di interesse medio si è attestato a meno 0,520%, contro il meno 0,518% segnato nell’operazione di fine novembre. Questo significa, in parole molto povere, che l’Italia paga meno il suo indebitamento”.

Lo ha scritto su Facebook l’eurodeputato del Movimento 5 Stelle e vicepresidente dei Parlamento europeo, Fabio Massimo Castaldo.

“Si tratta di un risultato importante, ottenuto anche grazie agli acquisti di titoli operati dalla BCE (programma PEPP), e dall’ambizioso pacchetto anticrisi realizzato dall’UE: un sostegno fondamentale per la nostra economia, reso possibile anche dall’ottimo lavoro svolto da Presidente Conte in sede europea”, ha aggiunto.

“Il nostro Paese non ha mai conosciuto tassi d’interesse così bassi, e questo ci fa comprendere, una volta di più, quanto strumenti come il MES siano obsoleti e inutili. L’Italia può operare tutti quegli investimenti necessari in ambito sanitario (e non) realizzando uno scostamento di bilancio. Quindi, è evidente che il (presunto) risparmio ottenuto con il MES non sarebbe così vantaggioso, andando poi a considerare anche le diverse condizionalità di rientro (ormai ben note e mai smentite) che tale strumento imporrebbe al nostro Paese.
Da mesi vado ripetendo in tutte le trasmissioni lo stesso concetto: il MES è inadeguato a far fronte a questa crisi, è stato pensato in un altro momento storico per fini diversi.
Dobbiamo, invece, continuare a lavorare sul Recovery Plan, per riuscire a spendere al meglio i soldi che arriveranno dall’Europa e rilanciare così la nostra economia.
Non molliamo, c’è davvero tanto da fare, e l’Italia non può più aspettare”, ha concluso Castaldo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here