Ciarambino contro Santanchè: ‘Basta sfruttare i lavoratori’

0
13
Pubblicità

«Non se ne può davvero più di ascoltare in Tv le lamentele di personaggi col portafoglio pieno, come la senatrice di Fratelli d’Italia Daniela Santanché, che a causa di “questo maledetto Reddito di Cittadinanza” non trovano camerieri per i loro ristoranti. Soprattutto perché le cose non stanno così. “Turni da venti ore senza pausa e senza mangiare in un hotel di lusso della Campania”, “sul contratto è scritto part time, ma le ore effettive sono superiori a quelle di un tempo pieno”, senza considerare i turni pagati a nero, i lavoratori in cassa integrazione costretti ad andare a lavoro e altre simili nefandezze. Questa è la verità raccontata, sulle pagine del Fatto Quotidiano, dall’associazione “Oltre la Piazza” che riunisce i lavoratori stagionali del turismo».

Pubblicità

Così su Facebook la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Valeria Ciarambino.

«Chiaramente non tutti gli imprenditori del turismo trattano in questo modo i propri dipendenti, ma una cosa è certa: il Reddito di Cittadinanza ha spezzato quel meccanismo dove fino a qualche tempo fa era concepibile pagare un lavoratore meno di 3 euro l’ora.
Attaccare donne e uomini in difficoltà, farli passare da fannulloni o approfittatori è indecoroso, soprattutto se l’obiettivo è unicamente quello di fare mera propaganda. La maggior parte dei percettori del reddito di cittadinanza vorrebbe soltanto un lavoro vero e pagato dignitosamente, e noi continueremo a stare dalla loro parte», ha concluso.

Santanchè demolita dal 5Stelle Donno: ‘Basta falsità, si rassegni: il M5S garantirà la dignità dei lavoratori’

«Basta falsità sul reddito di cittadinanza – In questi giorni stiamo assistendo alla solita campagna surreale per screditare il Reddito di Cittadinanza. Secondo il centrodestra e una parte del mondo imprenditoriale, il Reddito sarebbe nientemeno che la causa della scarsa propensione al lavoro da parte di tanti lavoratori stagionali. Niente di più falso e strumentale».

Così su Facebook il deputato del Movimento 5 Stelle, Leonardo Donno.

«La verità che i media raramente raccontano è un’altra. Sempre più spesso chi cerca lavoro, soprattutto in ambito stagionale, ha a che fare con contratti estremamente precari, privi di tutele e con orari massacranti. Ma soprattutto pagati pochissimo (anche 2 euro l’ora, in certi casi).
Come riporta il quotidiano “Il Mattino”, sono moltissimi i giovani che in questi giorni si stanno ribellando sui social contro la vergognosa narrazione sul #RedditoDiCittadinanza a cui stiamo assistendo e che chiedono di essere assunti con contratti regolari e dignitosi!
Chi, come la senatrice Daniela Santanché di #FratellidItalia, continua a gettare fango sul Reddito, si rassegni. Il MoVimento 5 Stelle non permetterà mai passi indietro su questa misura, che certamente va rafforzata e migliorata, e si batterà sempre per garantire il pieno rispetto della dignità dei lavoratori!» ha concluso.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui