Fornero consulente del governo, Corrao: «Le forze politiche che l’hanno demonizzata dicono entrambe ‘sissignore’ al loro apostolo»

0
0
Pubblicità

«Chissà che soddisfazione per questa donna! È stata nominata consulente del Presidente del Consiglio in un governo sostenuto dalle forze che più l’hanno demonizzata in ogni piazza d’Italia, giurando che avrebbero chiuso per sempre quell’epoca politica».

Pubblicità

L’eurodeputato Ignazio Corrao ha commentato così la nomina dell’ex ministra del Lavoro Elsa Fornero nella task force del governo Draghi che si occuperà di pensioni.

«Adesso, nonostante siano ancora la maggioranza, in gran silenzio, con la coda tra le gambe e a testa bassa, dicono entrambe “sissignore” al loro apostolo, mentre chissà quale cazzata racconteranno ai loro tifosi per mantenerne il voto», ha scritto ancora Corrao.

«Che Paese l’Italia, un Paese che cammina con il pilota automatico e dove le elezioni si fanno tanto per buttare un po’ di fumo negli occhi dei cittadini», ha concluso.

«Per completare questa assurda ed inguardabile opera manca una nomina di prestigio per Angelino Alfano e Berlusconi presidente della Repubblica», ha scritto poi Corrao in un commento al proprio post.

Pensioni e Quota 100, Elsa Fornero sarà consulente (gratuita) di Mario Draghi

Con il ritorno dei «tecnici» a Palazzo Chigi si rivede anche l’ex ministra del Lavoro Elsa Fornero.

Il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica, su delega di Mario Draghi, ha istituito il Consiglio d`indirizzo per l’attività programmatica in materia di coordinamento della politica economica. Il Dipe è la struttura di supporto al presidente del consiglio in materia di coordinamento della politica economica e di programmazione degli investimenti pubblici di interesse nazionale nonché di coordinamento delle politiche finalizzate allo sviluppo economico dei territori e delle aree urbane.

Nel comunicato che è stato pubblicato sul sito del Dipe si legge che il “sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Bruno Tabacci in forza della delega ricevuta dal presidente Mario Draghi ha provveduto a istituire un Consiglio d’indirizzo che avrà il compito, a titolo gratuito, di orientare, potenziare e rendere efficiente l’attività programmatica in materia di coordinamento della politica economica presso il Dipe”.

“Tale organismo – si legge ancora – sarà presieduto dallo stesso Tabacci con il coordinamento del capo del Dipe, professor Marco Leonardi”. “Sono stati dunque nominati e ne fanno parte: Antonio Calabrò, Patrizia De Luise, Giuseppe De Rita, Elsa Fornero, Giuseppe Guzzetti, Alessandra Lanza, Mauro Magatti, Alessandro Palanza, Alessandro Pajno, Monica Parrella, Paola Profeta, Silvia Scozzese, Alessandra Servidori, Anna Maria Tarantola, Mauro Zampini”.

La Lega ha interrogato il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Andrea Orlando, spiegando che “indubbiamente la scelta di Elsa Fornero non è – per il Carroccio – sinonimo di tranquillità e serenità rispetto ad eventuali interventi in materia pensionistica, anche alla luce della prossima scadenza della sperimentazione di Quota 100”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui