M5S contro Il Tempo: «Conte contestato a Torino? Fake news. Si può manipolare un titolo, ma non si cambia la realtà»

0
19
Pubblicità

«Si può manipolare un titolo, ma non si cambia la realtà. Giuseppe Conte sta girando l’Italia accompagnato dal grande consenso delle italiane e degli italiani. Sta ascoltando e si sta confrontando, come ha sempre fatto, con le difficoltà e le speranze, sta rimettendo in connessione le tante istanze dei territori, che gli riconoscono il grande lavoro fatto da presidente del Consiglio e gli chiedono di continuare a farsi portavoce degli interessi della collettività alla guida del MoVimento 5 Stelle».

Pubblicità

È quanto si legge in un post sulla pagina Facebook del Movimento 5 Stelle.

«Non sarà certo chi inventa fantomatiche contestazioni per fare il gioco di chissà quale lobby a poter cambiare in meglio l’Italia.
Lo faremo noi, tutti uniti accanto a Giuseppe Conte!» concludono i pentastellati.

Nell’articolo del Tempo si legge: «Ormai, ovunque va Giuseppe Conte raccoglie fischi, urla, inviti ad andarsene. E soprattutto al nord sta diventando frequente. Dopo la Brianza, anche a Torino. Sono passate da poco le 16 di sabato pomeriggio. Davanti all’ingresso della Tettoia dell’Orologio a Porta Palazzo si radunano da una parte i no green pass e a pochi metri di distanza i sostenitori di Giuseppe Conte che da lì a pochi minuti dovrebbe arrivare per visitare il mercato coperto».

«La tensione sale quando i no green pass srotolano il loro striscione con su scritto “Conte traditore Torino non ti vuole”. È in quel momento che scoppia la lite tra i due schieramenti che si insultano a colpi di slogan puntandosi contro i cellulari connessi in diretta sulle proprie pagine Facebook. Polizia da una parte e carabinieri dall’altra circoscrivono la zona mentre Giuseppe Conte, insieme all’entourage del Movimento 5 Stelle, entra a Porta Palazzo dal retro e poi si sposta verso il Mercato Centrale che rimane blindato e inaccessibile alla clientela per tutto il tempo della sua visita», è la versione dei fatti riportata dal quotidiano.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui