Reddito Di Cittadinanza, Donno (M5S): ‘Ecco la storia che inchioda le balle di Renzi, Salvini e Meloni’

0
269
Pubblicità

“La storia di Ivan Conti è la storia di chi, grazie al Reddito Di Cittadinanza, oggi riesce a sopravvivere! Perché per lui, uomo separato di 57 anni con una disabilità all’85 per cento, l’assegno di invalidità da 280 euro che percepiva prima era ovviamente insufficiente”.

Pubblicità

Così Leonardo Donno in un post pubblicato sul proprio profilo Facebook.

“È questa la realtà delle persone che oggi percepiscono il Reddito e che si domandano in che modo sia possibile anche solo immaginare una sua abolizione. Forse perché Salvini, Renzi e Meloni non hanno idea di cosa significhi gestire tutte le spese con poche centinaia di euro al mese!” ha sottolineato il Portavoce MoVimento 5 Stelle alla Camera.

“Questi ‘politici’ preferiscono alimentare la retorica (falsa) del divano solo per giustificare la loro propaganda politica, innescando una guerra tra poveri e attaccando chi è in difficoltà, compresi centinaia di migliaia di bambini, anziani e disabili. Vergogna!!! Un ‘populismo al contrario’ lo definisce Ivan. Una propaganda che danneggia chi ha bisogno strizzando l’occhio a chi non conosce il disagio” ha scritto ancora Donno.

“Una propaganda che abbiamo il dovere di contrastare con tutte le nostre forze, difendendo il Reddito di Cittadinanza e lavorando per renderlo sempre più efficiente! Il Presidente Giuseppe Conte sta portando avanti una battaglia sacrosanta in difesa dei cittadini in difficoltà, ed io sarò al suo fianco; dateci una mano per difendere questa misura di civiltà, nell’esclusivo interesse dei cittadini. Andiamo avanti, insieme!” ha concluso l’esponente pentastellato.

Guarda il video:

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui