Green pass obbligatorio, Brosio: ‘Anticostituzionale, firmerò per abolirlo. Basta con questa storia del vaccino a tutti i costi’

0
2414
Pubblicità

“Il Green Pass” obbligatorio “è anticostituzionale e discriminatorio. Al Referendum firmerò per abolirlo”.

Pubblicità

Lo ha detto all’Adnkronos Paolo Brosio.

“Il Green Pass discrimina i non vaccinati anche sul lavoro – ha aggiunti – sembra di vivere sotto un regime dittatoriale, gli atti del presidente del consiglio Draghi sono illegittimi e violano la costituzione. In nessun paese europeo c’è l’obbligatorietà a vaccinarsi, neanche in Germania e chi non si vaccina il tampone lo prende a prezzi bassissimi”.

“In Germania – ha continuato Brosio – un tampone costa 0,75 centesimi di euro e da noi 15 euro. Uno che guadagna 1.200 euro come fa ad andare a lavorare? Così si mettono le famiglie sul lastrico! Alla sinistra, che è al potere, non interessano più i diritti degli operai o della povera gente che non vuole vaccinarsi? Anche i non vaccinati pagano le tasse, è folle. L’obbligo di Green Pass va contro la Costituzione italiana e contro le direttiva comunitaria europea che dice che non si può discriminare chi non vuole vaccinarsi”.

Il giornalista ha precisato di non essere contrario al vaccino ma “all’obbligatorietà del vaccino a tutta la popolazione italiana – spiega – soprattutto ai più piccolini perché è stato dimostrato che i bambini hanno un’immunità naturale. Il vaccino è uno strumento importante per contrastare il virus ma non è lo strumento più importante e più attendibile perché in questi mesi è stato dimostrato che non dà un’immunità assoluta”.

“Pure i vaccinati dovrebbero fare i tamponi – ha detto ancora Brosio – perché anche loro possono trasmettere il virus e molti di loro sono finiti anche in terapia intensiva. Il vaccino contribuisce a contrastare il virus ma non è efficace come si era detto all’inizio. Il vaccino non è la soluzione di tutti i mali. Se c’è un 15 o 20 per cento di popolazione che non vuole fare il vaccino, che sta in casa e va tamponata al lavoro quale è il problema?”.

“Se c’è l’Azitromicina è il Cortisone o l’Eparina che funzionano contro il Covid perché non puntare sulle cure domiciliari precoci – si è chiesto il giornalista -? Chi si è curato in tempo non è finito in terapia intensiva. Io ad esempio quando ho avuto il Covid sono stata curato in tempo con i farmaci e sono guarito”.

Alla domanda se si vaccinerà o no Brosio risponde: “Io ho avuto il Covid e sono immune naturalmente perché dovrei vaccinarmi? Basta con questa storia del vaccino a tutti i costi. Il virus è mutante e questo costringerà la gente a fare cinquantamila richiami. Bisogna usare le cure che già abbiamo a disposizione e dobbiamo proteggerci tutti, vaccinati e non. Questa è una malattia subdola e tremenda. Bisogna proteggersi e ogni tanto controllare anche i polmoni, è l’unica via che abbiamo” ha concluso.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui