No Green pass, vicequestore Roma: «Io non penso di meritare tutte queste attenzioni»

17
3736
Pubblicità

«Io non penso di meritare tutte queste attenzioni… Ho solo detto che ho giurato sulla Costituzione e intendo rispettare quel giuramento… Io non guardo la televisione, ma gli amici mi inviano ciò che stanno dicendo di me… Addirittura il tg di Rai uno… che dire? Che io ringrazio con tutto il cuore tutte le migliaia di persone che mi stanno contattando».

Pubblicità

Lo ha scritto in un post su Facebook Nunzia Alessandra Schilirò, vicequestore che sabato scorso è intervenuta sul palco del sit-in dei No-Pass in piazza San Giovanni a Roma.

Le affermazioni di Schilirò sono «gravissime» per il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, la quale segue «la vicenda personalmente con il capo della Polizia Lamberto Giannini», affinché «vengano accertate, con assoluta celerità, le responsabilità sotto ogni profilo giuridicamente rilevante a carico dell’interessata».

In un altro post sul social network, pubblicato ieri, Schilirò aveva scritto: «Ho scelto il mio mestiere, perché credevo che non ci fosse niente di più nobile del garantire la sicurezza di ogni cittadino, in modo che chiunque fosse libero di esprimere il proprio vero sé. Se questo mi viene negato, il mio mestiere non ha più senso. Andrò avanti sempre, con o senza divisa, per amore del mio Paese».

«È bello apprendere dai giornali, anziché dalla propria amministrazione, di essere già sotto procedimento disciplinare» – ha spiegato Schilirò – «sono molto serena. Ieri mi è capitata l’occasione di esercitare i miei diritti previsti dalla Costituzione e l’ho fatto. Il mestiere che svolgo è pubblico. Ho ricevuto quattro premi dalla società civile per i miei risultati professionali. Sono stata in moltissime trasmissioni televisive rappresentando l’amministrazione. Google dedica alla professione che svolgo molte pagine. Ieri ero solo una libera cittadina che esercita i propri diritti. Se l’amministrazione non gradisce la mia fedeltà alla Costituzione e al popolo italiano, mi dispiace, andrò avanti lo stesso».

Pubblicità

17 Commenti

  1. Grande donna , coraggio , onestà e coerenza. Toglietele le grinfie di dosso. Provvedimento disciplinare per aver difeso la costituzione? Non dico quello che penso siate , ma lo immaginate.

  2. Se di persone come Nunzia Alessandra Schilirò ce ne fossero un centinaio nei posti di comando, l’Italia sarebbe già una nazione migliore e differente. Lamorgese si dovrebbe solamente vergognare del suo comportamento e non solo si dovrebbe dimettere, ma lo stesso Draghi, se fosse una persona corretta che volesse il bene della sua nazione, la dovrebbe sostituire per mille motivi: il primo la tratta dei clandestini, alto tradimento allo stato, falso ideologico dopo il giuramento davanti al presidente della repubblica. Incompetenza e coflitto ideologico. Mancanza di difesa dei confini. Impresentabilità.

    • Discorso sentito migliaia di volte dalla bocca di Salvini, questo del sig. Lucio. Dunque, niente di nuovo: si capisce benissimo da che parte sta. Riguardo la Vice Questore Schilirò, voglio ricordare che chi ricopre un incarico pubblico, dipendente o indipendente, ancora di più se veste una divisa, è tenuto a rispettare un comportamento degno del posto che occupa e della divisa che indossa ed evitare ogni atto che possa nuocere o gettare discredito all’Ente per cui svolge una funzione. Sono le basi della dignità e il significato intrinseco del giuramento che si presta all’atto della presa in servizio. La Schilirò mi pare che in base agli ultimi provvedimenti di legge avrebbe dovuto essere vaccinata ed essere in possesso del regolare “green pass” per poter svolgere la sua funzione. Andare su un palco e propagandare un atto che è contro una norma di legge, mi pare sia inconfutabilmente oggetto di provvedimento disciplinare. E’ quanto io ritengo.

      • Da cittadina ,cioè quando non in servizio, spogliata dalla divisa, si può manifestare il proprio pensiero, forse lei è un nostalgico quei tempi sono passati,
        anche se con più violenza stanno riaffiorando. E’ quanto io ritengo

      • a Giovanni di Girolamo: Lei ritiene proprio male, visto che la Sig.ra Schilirò era in borghese (appunto Signora), premettendo sul palco che era in veste di normale cittadina italiana nel pieno diritto e libertà di parola e pensiero.
        Se ad es. il suo Ente datore di lavoro le dicesse di mobbizzare e derubare il suo miglior Collega, … lei lo farebbe in nome dell’ente che rappresenta, cosciente che sarebbe un reato ?
        Se poi lei è anche fautore del Green Pass, mi scusi ma NON ha capito proprio NULLA !
        Crede davvero che perchè ha finito un ciclo vaccinale ad es. a giugno, è immune da ogni cosa OGGI ? .. lei con il GP sarà andato ovunque per tutta l’estate, forse anche senza protezioni DPI, in luoghi di assembramento sociale, senza mai fare un tampone che attesti che sia davvero sano OGGI.
        POTREBBE ESSERE UN VACCINATO INFETTATO ASINTOMATICO, .. ma con il PERMESSO di infiltrarsi ovunque ad infettare chiunque … e si sente un eroe dell’umanità ? .. un giudice delle cause perse, tanto da emettere sentenze ?
        Lei e quelli come lei dovrebbero nascondersi come gli Struzzi, con la testa sotto la sabbia.
        Schilirò, … ecco l’unica Eroina, con gli attributi più grossi di quelli di qualsiasi uomo piegato o soggiogato per convenienza.
        GRANDE DONNA !!! … con la “D” maiuscola, … IMPARATE !!!

      • Quando un governo va verso il totalitarismo, è giusto che qualcuno si ribelli ,il governo è e va contro la costituzione: se anche i suoi superiori fossero onesti ,questa Italia sarebbe migliore

  3. alessandra io la ammiro molto ed e cosi che i tutori della legge dovrebbbero tutti comportarsi .le miecongratulazioni f centorrino

  4. siamo alla follia non si può esprimere il proprio pensiero oltre tutto da un governo non eletto dai cittadini ma da giochini di palazzo.

    • Pensiero povero, anzi misero di riflessioni e di analisi della realtà che viviamo. Il tempo è galantuomo e spesso come avviene con il suo trascorrere restituisce la verità. Mi domando dove sono finiti quei grandi difensori dei diritti, quegli intellettuali radical..che. Se sulla bilancia della Giustizia si dovessero soppesare le due antitesi, la vice questore e la ministra degli interni, penso proprio dovrebbero inventarsi una bilancia particolare per poter vendere la merce dell’ipocrisia. Nel vestire una divisa si giura fedeltà alla Repubblica ma ciò non significa vendere la coscienza. Spergiura chi ha giurato e sarà obbligata a ricorrere alle famose ragion di stato per giustificare una gestione ministeriale che è sotto gli occhi di tutti.
      Il golpe è già stato istituzionalizzato ora è il momento della DITTATURA

  5. Piena solidarietà alla Vice Questore Nunzia Alessandra SCHILIRO’ che ha Espresso una semplice e Democratica Opinione sul Green Pass, in perfetta Armonia con L’Articolo 21 della Costituzione Repubblicana. Draghi, dovrebbe far dimettere subito il Ministro degli Interni Lamorgese che si sta comportando da “Despota” contro la Vice Questore violando la Costituzione.

  6. HAI DIFESO LA COSTITUZIONE , COSA CHE CALPESTANO TUTTI QUELLI AL GOVERNO PER I LORO MODI DI DITTATURA SOCIALSANITARIA, CALPESTANDO LA COSTITUZIONE DI CUI ANDAVAMO FIERI E PROTETTI DA PERICOLI CHE SONO OGGI ALL’ORDINE DEL GIORNO CONTRO IL POPOLO CHE DI SOVRANO NON HA PIU’ NULLA, CON LA COMPLICITA’ DEI MEDIA CARTACEI E TV, SI SON COMPRATO TUTTI, VERGOGNA,

  7. devono buttarla fuori dalla polizia di stato e toglierle lo stipendio, non meritiamo un vice questore di questo genere, mi vergogno di essere italiano.

  8. se a Draghi fosse caro il bene del Paese sostituirebbe l’incapace o complice della tratta di esseri umani Lamorgese con Nunzia Schilirò, una persona degna e onorevole che ha dimostrato di essere servo fedele della Patria.

  9. CI HAI ONORATO COL TUO GESTO CHE TUTTI I POLIZIOTTI E CARABINIERI DOVREBBERO SEGUIRE.
    Quando un politico corrotto, ladro, bancarottista, faccendiere, viene beccato dalla folla, non dovrebbero difenderlo. Quando il popolo sciopera non dovrebbero opporsi allo sciopero, ma dovrebbero essere li ad assistere che non ci sia violenza, ma permettere agli scioperanti di accedere a qualsiasi ufficio dirigenziale, sono loro che gestiscono la cosa pubblica a suon di milioni se non miliardi di euro. Il vaccino obbligatorizzato col green pass è una vergogna degna del più becero fascismo… nemmeno con Mussolini succedeva ciò, a parte qualche purga…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui