Comando generale carabinieri: militari senza Green pass via da caserme

5
3546
Pubblicità

“L’Arma dei carabinieri ha dato ordine a tutti i militari alloggiati nelle caserme di uscire dalle camerette se non sono in possesso dal Green pass dalla mezzanotte” di ieri. 

Pubblicità

Così il Nuovo sindacato carabinieri, ha spiegato in una nota che il Comando generale “avrebbe dato la disposizione di ordinare a chi occupa le camere di lasciarle, paragonando l’alloggio al luogo di lavoro”.

“Nessun decreto ha mai imposto un’azione del genere che non ha precedenti nella storia dell’Arma”, ha precisato il sindacato che ha intenzione di “intervenire in ogni luogo per difendere i propri colleghi cacciati in mezzo alla notte a cercarsi mezzi di fortuna per passarla in maniera dignitosa”.

“Non avremmo mai pensato di vivere una situazione del genere – si legge ancora nella nota -. Chiederemo al presidente Draghi se era questa la sua intenzione quando ha emanato il decreto che regolerà il mondo del lavoro”. 

In Emilia-Romagna il sindacato ha fatto sapere che darà assistenza legale gratuita ai colleghi che ne avranno bisogno.

Il Comando generale dei carabinieri, intervistato da Tgcom24, ha dichiarato: “La circolare emanata dal Comando Generale l’11 ottobre 2021 non contiene alcuna indicazione sugli accasermati. Dalla lettura del Dpcm del 12 ottobre, l’aspetto è indirettamente trattato allorquando è esplicitamente previsto che al personale dichiarato assente ingiustificato per mancanza del Green pass all’atto di intraprendere il lavoro, non è consentito, in alcun modo, di permanere nella struttura, anche a fini diversi. Pertanto, chi occupa posto in caserma ma non effettua il servizio, poiché in licenza o a riposo continuerà a usufruire del beneficio”. 

Pubblicità

5 Commenti

  1. HA FATTO BENISSIMO IL “COMANDO GENERALE DEI CARABINIERI”.
    LORO SONO AL SEVIZIO DELLO STATO CHE E’ RAPPRESENTATO DAL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO , DEL PARLAMENTO E DEL CAPO DELLO STATO CHE DICONO “SI” AL GREEN PASS.

  2. Va bene, l’ordine è del governo e, conseguenzialmente, va rispettato ma questo caso è l’ennesimo che dimostra come il governo non sappia guardare al di la del proprio naso emanando decreti e disposizioni senza riflettere. Quanta pena questi olitici che politici non sono, povera ITALIA.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui