Dopo 12 anni finisce in carcere per una dimenticanza dell’avvocato

1
1119
Pubblicità

Un uomo di 54 anni è finito in carcere dodici anni dopo essere stato fermato dalle forze dell’ordine per guida in stato di ebbrezza.

Pubblicità

L’uomo infatti era stato fermato e sottoposto ad alcol test nel 2009 a Carate Brianza, ma secondo quanto si apprende, il suo avvocato avrebbe avuto trenta giorni di tempo per chiedere una misura alternativa al carcere e quindi evitare al suo assistito che la pena venisse confermata, ma si sarebbe dimenticato.

Sabato sera i carabinieri gli hanno notificato il provvedimento di esecuzione mentre era in un bar di Giussano, in provincia di Monza e Brianza. Quando i militari lo hanno accompagnato in caserma, ha saputo di dover espiare 6 mesi di reclusione per guida in stato di ebbrezza e pagare oltre tremila euro di multa dato che nessuno aveva mai avanzato alcuna richiesta di sospensione della pena. Il 54enne ha quindi dovuto seguire i carabinieri in carcere a Monza.

Pubblicità

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui