Matteo Bassetti: ‘A gennaio via mascherine e green pass’

0
2151
Pubblicità

Il professor Matteo Bassetti è stato intervistato in collegamento con il programma di Canale 5, Mattino 5, e ha commentato un servizio del giorno precedente di un ragazzo che avendo paura di vaccinarsi si era rivolto proprio al medico genovese per avere risposte. 

Pubblicità

“L’impressione – ha detto Bassetti – è stata quella di un ragazzo che aveva voglia di vaccinarsi ma che era un po’ impaurito per via di alcune informazioni che gli erano arrivate via Google e social. Gli ho spiegato quali sono i benefici e gli effetti collaterali, è stato molto ragionevole e mi ha detto che si vaccinerà: sono contento di aver contribuito ad aver convinto una persona che ha scelto la via migliore per uscire dalla pandemia”.

“Le informazioni gli venivano dal mondo che oggi governa l’informazione, da internet ma anche da un certo tipo di carta stampata e televisione, diciamo che c’è un’informazione che a mio parere non ha funzionato. Oggi si buttano responsabilità su governo e Cts, e indubbiamente si poteva fare di meglio, ma oggi le responsabilità credo che non possano essere ascritte al governo: c’è una parte che di mestiere confonde le idee alla gente e ciò li rende meno sicuri. Vengono date info non corrette come ad esempio il fatto che negli ospedali non vi siano 40enni: ve ne sono, pochi, ma ci sono, e anche con forme gravi” ha proseguito l’infettivologo.

Sulla Gran Bretagna, dove ormai si registrano più di 40mila casi di covid, ha osservato: “Forse lì l’apertura che è stata fatta a fine mese di luglio, con il 64 per cento di vaccinati immunizzati, forse hanno aperto troppo presto oggi non c’è più alcuna restrizione, non esiste mascherina, tutto aperto, non c’è distanziamento e forse in Inghilterra hanno corso troppo”.

“Io guardo la situazione italiana e dico che noi stiamo lavorando bene, giusto mantenere qualche piccola restrizione per poi augurarci di levare tutto alla fine del 2021, fra mascherine e green pass e tornare alla vita di prima con il 90% dei vaccinati. In Italia guardiamo sempre quello che succede fuori. La settimana scorsa Israele ha registrato due morti, ma nessuno ne ha parlato. Attenzione a guardare fuori per voler avvalorare la propria tesi” ha concluso l’esperto.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui