Bollo auto, occhio alla scadenza del 31 ottobre: come effettuare il pagamento

0
1617
bollo-auto

Il 31 ottobre 2021 è stata fissata la scadenza per il pagamento del bollo auto scaduto a settembre. 

La scadenza del bollo auto, infatti, è fissata entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello dell’immatricolazione della vettura, dunque chi ha il bollo scaduto a settembre 2021, deve effettuare il pagamento dall’1 al 31 ottobre 2021.

Il bollo auto è la tassa automobilistica legata al possesso di un’autovettura regolarmente iscritta al Pubblico Registro Automobilistico (Pra). Deve essere pagata ogni anno, a prescindere dall’utilizzo o meno del veicolo.

L’importo del bollo cresce in funzione alla potenza del veicolo (espressa in kilowatt unitario) e alla classe di inquinamento. Per conoscere l’importo, è possibile consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate e quello dell’Aci, e compilare i campi richiesti: il tipo di pagamento (prima immatricolazione, rinnovo di pagamento), la tipologia di veicolo (autoveicoli, motoveicoli, rimorchi), la Regione e la targa.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate e dell’ACI è altresì possibile verificare il pagamento del bollo auto, in modo da evitare sanzioni con recapito, che  sono in funzione del periodo del ritardo.

Nel 2020, a causa dell’emergenza Covid venne concessa una proroga del pagamento del bollo auto, nel 2021 invece solamente Veneto, Emilia-Romagna e Campania hanno posticipato l’imposta.

Il bollo auto può essere pagato online attraverso il servizio di home banking della propria banca, il servizio Satispay, il sito dell’Agenzia delle Entrate, il sito delle Poste Italiane, il sito dell’Aci mediante il servizio pagoBollo oppure attraverso l’app dei servizi pubblici IO. Dal 1° gennaio 2020 è stata introdotta la possibilità di pagare il bollo auto attraverso il sistema PagoPa. Per pagare di persona invece, ci si può recare presso gli uffici postali di Poste Italiane, i punti vendita Sisal e Lottomatica, gli sportelli ATM abilitati oppure attraverso la domiciliazione bancaria.

Le vetture immatricolate da oltre 30 anni sono esonerate dal pagamento del bollo. Invece le auto storiche tra i 20 e i 29 anni e iscritte al registro storico hanno diritto alla riduzione del 50 per cento sull’importo totale. Sono esenti dal pagamento del bollo auto i titolari della Legge 104, e a seconda delle Regioni ci sono esenzioni e sconti per i proprietari di auto elettriche. Nella maggior parte dei casi sono esenti per 5 anni, mentre in Lombardia l’esenzione per le vetture elettriche è perenne.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here