Covid, Palù: ‘L’aumento dei contagi non sorprenda. È l’inverno’

4
2868
Pubblicità

“L’Rt è salito da 0,8 a un pò più sopra dell’uno, quindi siamo in fase epidemica: non c’è da meravigliarsi, con la stagione invernale questi virus a diffusione aerea hanno maggiori probabilità di propagarsi”. 

Pubblicità

Lo ha detto a Matera, Giorgio Palù, presidente dell’Agenzia italiana del Farmaco, a margine del convegno ‘Obbligo vaccinale anti-Covid 19 fra teoremi e opportunità. Stato dell’artE’, organizzato dal Tribunale dei diritti e dei doveri del Medico.

“Stiamo pagando anche lo scotto di ciò che ci viene dall’Europa del nord e dell’est dove in paesi come Bulgaria Russia e Romania i vaccinati sono intorno al 20 per cento” ha aggiunto. 

“La cosa importante è saper distinguere tra numero di casi incidenti e quando si parla di positivi bisognerebbe anche specificare quanti ricoverati, sintomatici o in rianimazione. Chi lancia allarmi, e ce ne sono dovunque in questo Paese, non fa l’interesse dei cittadini, conquista solo le prime pagine dei giornali. Bisogna che il dato venga fornito in maniera obiettiva e comunicato per ciò che in realtà è” ha proseguito l’esperto. 

“Quindi, vacciniamo il più possibile e cerchiamo di avere un atteggiamento coscienzioso e fiducioso. Questa sarà una fase critica, ma la copertura garantisce sicuramente protezione, oltre il 90 per cento, dall’infezione che causa malattia grave e conseguenze serie” ha concluso Palù.

Pubblicità

4 Commenti

  1. C’è qualcosa che non mi quadra. Si dice: “Stiamo pagando anche lo scotto di ciò che ci viene dall’Europa del nord e dell’est dove in paesi come Bulgaria Russia e Romania i vaccinati sono intorno al 20 per cento”. Ma scusate, chi proviene da questi Paesi non deve esibire il green pass?

  2. Vaccinati o non vaccinati, se ci si ammala cosa fare subito a casa? quali medicine prendere per non finire in ospedale? Le terapie precosi domiciliari sono fondamentali per questo, ci sono stati tanti guariti e non si capisce perchè non si diffonda un protocollo vero e serie da seguire e non tachipirina e vigile attesa… di speranza memoria. Inoltre una larga diffusione di fare i tamponi almeno settimanalmente per tutti, specialmente ai vaccinati, a prezzi calmierati ed ecco che si può arginare la diffusione della malattia iniziando da subtio prima che arrivi il pieno inverno. Possibile che nessuno ci pensa… eppure i tanti contagiati vengono alla luce proprio per i tamponi per il green pass!

  3. Che manica di infami sti virologi da 4 soldi.Toglieteli la parola perché sono pagati in per terrorizzare.Il vaccino che doveva salvarci dura poco e niente questo è il vero problema, altro che i paesi dell’est e dell’ovest.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui