Adriano Celentano contro i talk show: «I conduttori andrebbero licenziati tutti in tronco. Sono i maggiori responsabili dell’odio»

7
35574
Pubblicità

«Dal comando supremo di Provocata-Pandemia è stato emesso un nuovo Bollettino di guerra, il quale ci informa che il vero pericolo dei contagi, oggi come oggi, sembra non dipendere tanto dal Virus, quanto da certi Insidiosi esseri chiamati Interruttori. Essi si presentano come ospiti sotto forma di esseri umani pronti a distribuire la loro rabbia (molto spesso con la bava alla bocca) nei vari talk show».

Pubblicità

Lo ha scritto l’Inesitente alias Adriano Celentano in un post pubblicato sui suoi canali social, in cui ha criticato il modo in cui vengono realizzati oggi i talk show.

«Il capostipite di questi distributori di Odio, non voglio fare il nome altrimenti non viene radiato, è un tipo grassottello coi baffi non sempre tagliati bene», ha scritto ancora Celentano che, secondi molti, si riferirebbe a Maurizio Costanzo. Costanzo — che in passato aveva definito Celentano «predicatorio e presuntuoso» — aveva duramente criticato anche l’ultimo show in tv (Adrian), «un varietà un po’ sghembo e, comunque, lontano dai gusti del pubblico attuale… dove, sostanzialmente, manca un perché lo spettatore debba vedere Celentano». E 20 anni fa Celentano aveva accusato Costanzo (e Fazio) di «essere servi».

Il ‘Molleggiato’ ha però precisato che no si tratta del marito di Maria De Filippi: “Caro Costanzo, detto anche Maurizio il grande, quando parlavo del grassottello coi baffi non sempre tagliati bene non mii riferivo a te. Tu, anche quando attacchi non sei mai arrogante. Sai com’è, a volte i giornalisti non capiscono”.

Celentano poi ha parlato di «individui chiamati apposta per parlare sopra a chi (con pacatezza) dice cose sensate, in modo che L’onda Nera dell’Odio sgorghi come un fiume in piena nelle case degli italiani. Ma i veri responsabili di questo grave Innesto che sta mettendo a dura prova la pazienza degli italiani, sono i Conduttori. Andrebbero licenziati — Tutti in tronco — sia maschi che femmine. Non ci vuole tanto per capire che sono proprio loro i Maggiori responsabili di tutto questo Odio che invade le strade. È chiaro che non lo fanno apposta. La loro è solo Pura ignoranza. Pericolosa, ma ignoranza. E io che sono il Re ne conosco bene la materia. Ma loro no. Perché ignorano completamente il fatto che per condurre una trasmissione ci vuole Competenza. Poveri ignoranti che non siete altro… è questa la vostra disgrazia».

«Ecco perché, sempre di più, – ha concluso – sto maturando l’idea di tornare in televisione. Perché la vostra non è televisione. La vostra è solo un misero schermo scolorito, pieno di voi stessi. Per fare televisione bisogna essere rock… e voi purtroppo siete lenti».

Pubblicità

7 Commenti

  1. SONO ASSOLUTAMENTE D’ACCORDO CON TE’ ADRIANO…Però vorrei aggiungere e fare una precisazione…Ma gli autori e addirittura i loro Datori di Lavoro…Ma l’hanno capito che questi programmi attirano solo persone frivole e senza cervello???…e poi mi chiedo se pensino se siamo tutti così…e questo mi fà ancora più male perchè a questo punto devo dire che hanno una brutta visuale di tutti noi…scusatemi se mi sono dilungato troppo ma la mia delusione è al massimo…PIER SILVIO BERLUSCONI …un attimo di RIFLESSIONE IN PIU’ prima di deliberare la visione di certi programmi penso non guasti…anzi …farebbe più Onore alla vostra cgrande azienda

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui