Napoli, è morta Alessandra: incinta e positiva al Covid. Non era vaccinata

1
4343
Pubblicità

È deceduta Alessandra De Rosa, 31 anni, di Arzano, da metà ottobre era ricoverata in terapia intensiva al Policlinico di Napoli a causa del Covid-19, dopo aver partorito prematuramente due gemelli, risultati anch’essi positivi al virus ma ora in discrete condizioni di salute. 

Pubblicità

I funerali di Alessandra si celebreranno sabato 27 novembre, nella chiesa del Sacro Cuore di Arzano che aveva anche organizzato due volte a settimana veglie di preghiera.  

Straziante il messaggio di addio del marito di Alessandra, Massimo, condiviso su Facebook: “Il destino ha voluto così. Così crudelmente feroce, ti ha strappato dalle mie braccia. Sarò eternamente orgoglioso di te della Donna che eri. Sei stata una mamma esemplare e una moglie perfetta. E solo un arrivederci. Ti amerò per tutto il resto della mia vita”.

La donna, non vaccinata contro il Covid-19, è dovuta ricorrere alle cure mediche per tutelare se stessa e i bimbi che teneva in grembo. Quando è arrivata al Policlinico universitario della Federico II di Napoli la donna è finita quasi subito in terapia intensiva. Alessandra però non si è più ripresa e i gemellini sono stati fatti nascere prematuramente mentre era sedata. Alla nascita pesavano meno di un chilo, ed erano entrambi positivi al Covid ma a quanto si apprende non sintomatici e in via di miglioramento.

Alessandra e Massimo erano uniti non solo nella vita, ma anche sul lavoro, “Le Torte di Max & Ale” era la loro piccola attività di torte in pasta da zucchero, fondata nel 2015. 

Pubblicità

1 commento

  1. Queste persone non vaccinate, oltre il rischio di farsi un covid pericolosissimo, poi sperare di vivere e una lunga degenza in ospedale, questa donna giovane perchè non vaccinarsi, forse perchè incinta? comunque bastava chiedere a medici che conosceva, così lei morta e i suoi piccoli vivi ma con il covid, perchè tutto questo? poi non vaccinata e un pericolo per chi l’avvicinava, ma dove c’è un po di buonsenso? comunque provo un grande dispiacere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui