Mediaset, Fuori dal coro e Dritto e rovescio sospesi per 50 giorni? Del Debbio: ‘Ancora nessun ordine di servizio’

3
5123
Pubblicità

Come riportato da TvBlog, ripreso anche da Dagospia, ci sarà oltre un mese e mezzo di stop per Fuori dal coro e Dritto e rovescio.

Pubblicità

I due programmi televisivi, condotti rispettivamente da Mario Giordano e Paolo Del Debbio saranno sospesi per 50 giorni a partire rispettivamente dal 7 e 9 dicembre e riprenderanno il 25 e 27 gennaio 2022. 

Giordano e Del Debbio salteranno per intero il periodo di validità, salvo proroghe successive, del super green pass e non potranno seguire accuratamente la fase di avvicinamento all’elezione del nuovo Capo dello Stato, con Sergio Mattarella pronto a salutare la carica di presidente della Repubblica. 

La concorrenza troverà ampio seguito proprio a causa dello stop. Piazzapulita, ad esempio, saluterà il pubblico il 16 dicembre per tornare in onda con molta probabilità il 13 gennaio, quindi avrebbe solamente tre serate scoperte. Lo stesso vale per Cartabianca e Di Martedì.

Gli altri programmi di Rete 4 sembrano invece rispettare la tipica pausa natalizia. Quarta Repubblica di Nicola Porro si congederà, per la pausa natalizia, il 6 dicembre, ma il 10 gennaio sarà di nuovo in studio. Controcorrente terminerà invece il 19 dicembre per poi tornare in onda dal 9 gennaio, Quarto Grado riprenderà la sua programmazione il 7 gennaio. 

Nessuna pausa invece per Giuseppe Brindisi e la sua Zona Bianca. Il programma Mediaset è nato lo scorso aprile, ma non ha mai saltato una settimana. 

Del Debbio, intervistato a ‘Un Giorno da Pecora’, ha affermato: “Sui siti hanno scritto che io e Mario Giordano ci fermiamo per troppo tempo, ma io l’ordine di servizio non l’ho ancora ricevuto”.

Quanto alle accuse che la trasmissione da lui condotta darebbe troppo spazio ai No Vax, il conduttore ha detto: “Io non occhieggio a nessuno, i no vax mi attaccano violentemente spessissimo, ultimamente anche su WhatsApp. Ho fatto la terza dose, sono assolutamente favorevole al vaccino. Io faccio un dibattito e per farlo bisogna esser in due, non si può fare un talk show con una sola voce. Io faccio parlare tutti ma poi a casa ognuno si fa la sua opinione. Io faccio così, se non vogliono che faccia così lo fa un altro, ci sono tanti conduttori in Italia”

Pubblicità

3 Commenti

  1. PERME Non li farei piu aprire Poiche non anno mai detto la verità ed anno portato negli studi gente senza scrupoli ed anno attaccato sempre il m 5 s io non li seguivo piu da molto tempo perciò non mifa ne caldo ne fredo

  2. Basta scrivere hanno VERBO AVERE senza H .Calogero non sei l’unico ma cavoli capisco che non si vede l’ora che passi questo di anno . Non scaglio la prima pietra in quanto non sono laureato e di errori ne faccio tanti ma pure laureati continuano con anno fatto, anno brigato.

  3. non ci si perda nulla , sono trasmissione di aizzapopoli e di casinisti , le simmetriche in termini di disvalore di quelle della setta7 , portavoce del partito unico vaccinifero!
    del resto la gente funge dalla tv , dai giornali , dal web. fanno bene

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui