Marsala, morto a 60 anni ristoratore no vax: aveva cercato anche di rifiutare l’ossigeno

0
15305
Pubblicità

Maurizio Bellitteri, noto ristoratore di Marsala no-vax, è morto il 25 dicembre all’ospedale “Paolo Borsellino” della città siciliana, dove da giorni era ricoverato in rianimazione in gravissime condizioni dopo aver contratto il Covid-19. 

Pubblicità

Il 60enne era titolare, da diversi anni, di un ristorante con stabilimento balneare (zona lido Signorino, nel versante sud di Marsala), e fin dall’inizio della campagna vaccinale era assolutamente contrario al vaccino. “Per noi è una notizia tragica – ha dichiarato a Tp il fratello Massimo – perché abbiamo perso il nostro fratello maggiore”. Massimo Bellitteri ha appreso la notizia mentre preparava il pranzo per i poveri alla mensa sociale di Marsala: “Fino all’ultimo pregavo per lui, ma non è servito …”.

Maurizio Bellitteri, aveva contratto il virus Sars-Cov-2 circa un mese fa, si è subito aggravato tanto che è stato necessario trasportarlo in ospedale, dove i medici hanno faticato per convincerlo ad essere sottoposto al casco ventilatore, prima di decidere il ricovero in terapia intensiva. Ad aggravare la sua condizione anche il fatto che soffrisse di obesità e di ipertensione. Negli ultimi mesi il noto ristoratore di Marsala aveva sposato le posizioni più rigidamente No Vax anche rilanciando una serie di false notizie sulla sicurezza e l’efficacia dei vaccini. 

Amici e conoscenti avevano tentato di fargli cambiare idea, ma purtroppo è stato totalmente inutile. 

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui