‘Con la nuova tv digitale, non vedremo più niente’: segnale Rai a rischio per i cittadini di alcune aree montane

7
8111
Pubblicità

Dal 3 gennaio, a partire dalle regioni del Nord Italia, i cittadini dovranno risintonizzare le proprie televisioni per continuare a guardare i programmi televisivi. È la prima fase dello schema d’intervento previsto dal Ministero dello Sviluppo economico, da concludersi entro il 30 giugno 2022.

Pubblicità

Già da oggi i cittadini delle aree montane rischieranno di non vedere più niente per dei mancati ammodernamenti e adattamenti al sistema di ripetitori. “Gravi discrimazioni per i residenti” ha detto Marco Bussone, presidente di Uncem Piemonte.

Marco Bussone e Roberto Colombero per Uncem, l’unione dei Comuni e delle Comunità Montane, avvisano che i Comuni di montagna si troveranno in grandissima difficoltà per i mancati interventi di adattamento nelle zone di molti Comuni: “Il nuovo segnale tv rischia di comportare gravi discriminazioni per i residenti nei Comuni di montagna, dove i ripetitori non sono di proprietà delle reti televisive (Rai in primis). In diverse aree del Paese il rischio concreto è che le Unioni e i Comuni, o le Comunità montane, debbano far fronte a spese insostenibili per interventi di adattamento dei ripetitori al nuovo sistema. Il rischio concreto è che vi siano a breve costi ingenti, a carico degli Enti, per il servizio pubblico cittadini a cui non potrà più essere garantita la visione della trasmissioni Rai. Per adeguare un impianto servono almeno 15 mila euro. E vi sono Enti che ne hanno più di dieci di proprietà. Serve un intervento politico del Governo, Mise e Ministero della Digitalizzazione in particolare, per ricercare soluzioni che non impattino sugli enti locali, che non hanno certamente le disponibilità economiche per far fronte ad adempimenti peraltro non dipendenti dalla propria volontà” si legge nel comunicato.

Per i presidenti di Uncem “Mentre Mise e Ministero della Digitalizzazione erogano contributi per la sostituzione dei televisori, il problema delle aree montane non è certo l’apparecchio televisivo, più o meno smart. Quanto invece lo sono i ripetitori, che devono essere adeguati”. 

Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani è un’organizzazione nazionale unitaria, presente in ogni realtà regionale con proprie delegazioni, che da oltre 60 anni raggruppa e rappresenta i comuni interamente e parzialmente montani le comunità montane e le Unioni di comuni montani, rappresentando complessivamente oltre 10 milioni di abitanti. 

Pubblicità

7 Commenti

  1. GLI ITALIANI tutti i popoli tutte le umanità e razza non dimenticano: è solo qustione di tempo servi di chi vi paga ,ma ricordate ,pagherete caro tutto il male che fate .tanto moriamo tutti prima voi poi tutti l vostri padroni , ma nessuno metterà un fiore ,nè verserà una lacrima ,pentitevi ,che manca poco, GESU CRISTO STA GIA QUI ,MA SE NON VI PENTITE IL VOSTRO KARMA E L,ANIMA NON POTRA LAVARLO NEANCHE LUI,PENTITEVI .E DITE LA VERITA AL MONDO MANCA POCO NON CE LA FARETE AD AMMAZZARCI TUTTI SIAMO MOLTI DI PIU DI VOI VENDUTTI ASSASSINI CAROGHE DOVRESTE USARE LA ATOMICA MA AVETE PAURA DI MORIRE ANCHE VOI ,allora sfuttate una cosa naturale come il raffredore l,influenza e la chiamate pandemia ,tutti daccordo giornalisti terroristi tv,e zittite tutti come se foste,dei o rè, ma tutti lo stanno capendo che la farsa non regge,dopo la tersa dose date anche una batteria di pentole in omaggio per coprire l,inganno,e dopo la quarta saremo tti tossicodpendenti super drogati,o cadaveri, CODARDI PAGLIACCI E SERVI DI CORTE AVETE STUFATO .E AVETE PERSO ANCHE LUCIFERO E SATANA VI HA ABBANDONATO FATE SCHIFO ANCHE A LORO!!!
    ILdissenso basta SPENGERE LA TV, SUBITO APPENA IINIZIANO I T.G RAI MEDIASET ,LA7, TUTTI I GIORNI PASSATE PAROLA ,COLPIRE COME FANNNO LORO,,dai che cè la fasciamo ormai stanno morendo diamogli il colpo bi grazia ,nessuno vi crede più ,mentitori seriai! ,

    • purtroppo c’è uno zoccolo duro maggioritario di minus habens che pensa che se una cosa la dice la clerici su rai1 è la verità (essendo un canale emanazione del vaticano)

    • purtroppo tanto i soldi glieli da direttamente il governo, questo governo ha pagato tv, giornali ecc per propalare le fake news sulla pandemia, prendendolo dall’irpef, anche se non la vedesse nessuno

  2. a proposito con il nuovo digitale e con il nuovo televisore succede anche a voi che spesso si hanno delle interruzioni che fanno riferimento ad app?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui