Covid, Galli: ‘I numeri vanno dati, non si può nascondere la verità agli italiani’

1
10108
Pubblicità

“Non c’è niente da nascondere e credo che la maggior parte degli infettivologi siano d’accordo con me. I numeri possono essere per certi versi parziali, per altri criticabili, ma cambiar marcia adesso non serve a niente, servirebbe solo a dare agli italiani l’impressione che si voglia nascondere qualcosa”.

Pubblicità

Così Massimo Galli a “Zona Bianca”, spiegando le motivazioni per cui sostiene la necessità di fornire ogni giorno i numeri dei contagi

“I numeri servono anche per l’organizzazione dei reparti, perché se entri in ospedale per altre cause e poi ti trovano positivo, devi essere gestito come tale e i numeri servono proprio all’organizzazione delle strutture e dei reparti” ha aggiunto l’infettivologo.

“La mia situazione non ha paragone con quanto ho visto in corsia in questi anni. – ha detto ancora Galli – Quasi una passeggiata, ma senza la terza dose sarei stato nella condizione di chi l’ha fatta nel momento peggiore, senza vaccino. Poi, ho fatto i monoclonali, perché da protocollo potevo farli. Mi dispiace per le moltissime persone che non riescono a ottenerli, perché ci sono dei buchi nell’organizzazione sanitaria, vanno fatti nell’arco di cinque-sette giorni dalla comparsa dei sintomi per ridurre il rischio di progressione della malattia nelle persone fragili, usarli tardi non serve a nulla. Fosse stato per me non l’avrei fatto, ma i colleghi hanno insistito e hanno avuto ragione in base ai miei parametri” ha concluso. 

Pubblicità

1 commento

  1. Se dovessi generalizzare ci vorrebbe tante pagine da scrivere, ma dico solo: TUTTE LE BELLE E SICURE REGOLE CHE SONO STATE EMANATE ALL’OTTANTA PERCENTO NON VENGONO RISPETTATE E PER CHI SI VUOL VACCINARE E’ UN BORDELLO PER UNA BURIOGRAZIA INVENTATA–provate a fare una prova tipo striscia la notizia –VADO MOLTO IN GIRO MA CONTROLLI DI FINANZA, CARABINIERI NON SE NE VEDONO E NON NE PARLIAMO DELLE GUARDIE COMUNALI CHE :::alzano le spalle quando qualcuno li invita a guardare cosa succede davanti e dento i bar dicendo —E CHE GLI DEVO FA?– IO DICO UN X % AL BAR UN X % in giro senza mascherina un X % DI AMMUCCHIATE DI GENTE(e ci sono tantissimi) FANNO UNA SOMMA CHE NESSUNO CONTROLLA—CONCLUSIONE LE FORZE DELL’ORDINE GIRANO A VUOTO LE REGOLE NON CI STA CHI LO FA RISPETTARE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui