Caserta, morto Domenico Biscardi. Sui social la teoria del complotto: ‘Eliminato perché scomodo’

0
3545
Pubblicità

È morto di infarto Domenico Biscardi, no vax convinto di Caserta noto a molti come il “dottor” Biscardi. Negli anni ’80 e ’90 aveva gestito un pub noto in città, in Kingston. Lo riporta Il Corriere del Mezzogiorno.

Pubblicità

Sabato 15 gennaio avrebbe dovuto partecipare, insieme ad altri No Vax, alla marcia in programma a Roma. Fra i tanti video pubblicati sul proprio profilo Facebook, ne ha postato uno in cui si mostra fiero al supermercato senza mascherina (ottobre 2021, per regolamento avrebbe dovuto indossarla): “Come vedete l’importante è essere quello che si è. Non la metto perché non c’è nessun dovere di metterla”.

Di recente aveva diffuso un audio in cui raccontava di uno scienziato che aveva scoperto nei vaccini diversi materiali (grafene nano particelle, microtrasmettitori), e riferiva che a gennaio sarebbe andato alla “Corte suprema europea” e che “le case farmaceutiche dovranno pagare miliardi di euro”.

Poco dopo il suo decesso, fra alcuni gruppi social no vax si sta diffondendo l’idea del complotto: è stato eliminato perché scomodo. I suoi funerali si sono svolti nella chiesa di Santa Maria degli Angeli a San Nicola la Strada.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui