Di Battista: «Attaccano il Superbonus perché vogliono dare soldi al gruppo Elkann-Agnelli»

1
2417
Pubblicità

«Attaccano il Superbonus perché vogliono dare soldi a Stellantis (gruppo Elkann-Agnelli). In più Draghi si è stancato di fare il Premier. Ecco quello che succede».

Pubblicità

Così su Facebook l’ex deputato del Movimento 5 Stelle, Alessandro Di Battista, condividendo un lungo video pubblicato su Youtube, che potete vedere sotto.

Guarda il video:

In un altro post sul social network, Di Battista ha affrontato la questione dei due referendum bocciati in quanto – ha denunciato – «scontentavano i potenti (quello sull’eutanasia inviso alla curia e quello sulla cannabis osteggiato dalle organizzazioni criminali). Oltretutto si tratta dei due quesiti che hanno raccolto il numero maggiore di adesioni, soprattutto tra i giovani».

«Viceversa passano i referendum sulla giustizia che intendono sfruttare uno dei momenti di massima delegittimazione della magistratura (provocata più dalla politica che dalla magistratura stessa) per infliggere l’ennesimo colpo all’autonomia dei giudici e che, soprattutto, intendono salvare il culo dei politici ladri e di molti colletti bianchi proprio quando stanno arrivando i miliardi del Pnrr.
In pratica non si voterà su un referendum che avrebbe colpito i delinquenti (quello sulla cannabis) ma si voterà su due quesiti (modifica custodia cautelare e abolizione legge Severino) che, in caso di sì, garantiranno a qualche potente o lo stop al carcere preventivo o, addirittura, il ritorno in Parlamento nonostante le condanne.
Ricordo, tra l’altro, che è grazie alla legge Severino che Berlusconi è stato sbattuto fuori dal Senato.
Sono mesi che parlo di RESTAURAZIONE in atto. Oggi dico che viviamo in uno Stato canaglia», ha concluso l’ex pentastellato.

Pubblicità

1 commento

  1. mi pare che già li abbiano dati, o stanno per approvare una legge con cui elargire 1 MLD di euro all’anno per 8 anni all’industria automobilistica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui