No Green Pass, Stefano Puzzer licenziato dall’Agenzia portuale di Trieste

1
2743
Pubblicità

Stefano Puzzer, leader delle proteste no Green pass iniziate lo scorso ottobre a Trieste, è stato licenziato per giusta causa dall’Agenzia per il lavoro portuale.

Pubblicità

L’ex sindacalista del Clpt ha ricevuto la raccomandata con cui la società che gestisce il lavoro a chiamata nello scalo gli ha notificato la decisione.

In una diretta su Facebook, Puzzer dice che «la prima preoccupazione è stato come comunicarlo alla mia famiglia. Sapevo che era una cosa a cui sarei andato incontro. Sono orgoglioso di quello che ho fatto io, i miei colleghi, i cittadini di Trieste nelle varie aziende. Questa è una conseguenza del fatto che siamo puri, che crediamo nei nostri diritti e che non ci piegheremo mai a questo sistema marci. Non siamo ricattabili in nessuna maniera. A Trieste sono sei anni che lottiamo contro il sistema, abbiamo creato un sindacato autonomo che vogliono distruggere assieme a me. Un messaggio ai delatori e a chi fa parte del sistema: sono sei anni che provate a piegare me e i miei colleghi. Non ce l’avete fatta mettendomi un gps sotto l’auto, manomettendomi l’automobile, quando vergognosamente avete inquinato le mie urine con la cocaina, fatto per cui c’è stato un processo che ha ammesso l’inquinamento delle urine».

«Sono fiero – continua Puzzer – di essere stato coerente, di non essermi piegato e di aver detto il 15 ottobre che non sarei andato a lavorare fino a che gli altri colleghi non avrebbero potuto fare. Non mi elevo a capo popolo e non giudico chi è tornato a lavorare».
«Mi batterò con tutte le mie forze contro la decisione dell’azienda. Non possono permettersi di portarmi via la casa. Sono un lavoratore portuale e prima o poi tornerò a fare il lavoratore portuale. Sono fiero di appartenere al mondo portuale. Noi abbiamo fatto le cose sempre a fin di bene, prima con il sindacato, ora con il Comitato (La gente come noi). Noi abbiamo fatto sempre tutto a fin di bene. Voi mi avete dato questo uovo di Pasqua e io vi darò la sorpresa. La gente come noi non molla mai, ne vedremo delle belle. Voglio bene anche a voi che mi avete licenziato».

Pubblicità

1 commento

  1. Il GREEN PASS inutile strumento contro la pandemia Ma utile per identificare ed eliminare gli eretici che non credono al verbo degli scientifici ministeriali. Ciechi al risultato dei loro provvedimenti e che temono che qualcuno si accorga che lo scientifico è solo il copiato dal compagno di banco

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui