Lavrov: L’Ue è diventata un attore aggressivo e appendice della Nato

0
1603
Pubblicità

“Le azioni dell’Ue rivelano che Bruxelles svolgerà la funzione di appendice della Nato”. Dunque, “L’Ue è diventata un attore aggressivo” e preso atto di questa contingenza “L’innocuità” del desiderio di Kiev di entrare nell’Unione europea è discutibile. Così questa mattina il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov.

Pubblicità

Mosca: potenze occidentali pronte a tutto per strangolare la Russia

“Nel loro desiderio di strangolare la Russia, le potenze occidentali sono pronte a tutto, incluso far resuscitare il nazismo”: lo ha affermato la missione permanente della Federazione Russa presso le Nazioni Unite a Ginevra in una dichiarazione riportata dalla Tass. Ieri il Consiglio per i Diritti umani dell’Onu ha votato a larga maggioranza a favore dell’apertura di un’inchiesta sulle presunte gravi violazioni commesse dalle forze russe in Ucraina.

La Russia sconsiglia ai suoi cittadini di recarsi nel Regno Unito

La Russia sta sconsigliando ai suoi cittadini di recarsi nel Regno Unito. Il ministero degli Esteri ha scritto che “tenendo conto dell’atteggiamento estremamente ostile del Regno Unito nei confronti del nostro Paese, al fine di evitare perdite finanziarie e altri possibili problemi, raccomandiamo ai cittadini russi di astenersi, se possibile, dal recarsi nel Regno Unito e dal cercare di ottenere visti britannici”.

Mosca: Bombe molotov contro un deposito di petrolio in Transnistria

Un deposito di petrolio in Transnistria, la regione della Moldavia al confine con l’Ucraina sotto controllo russo, è stato colpito la notte scorsa dal lancio di una bomba molotov che non ha avuto gravi conseguenze. Come ha fatto sapere il ministero dell’Interno della regione, in piena notte un’auto si è fermata davanti al deposito e l’uomo che ne è uscito
ha tirato una molotov verso la struttura. Il fuoco divampato attorno all’edificio è stato subito spento. Poco dopo, altre due bombe molotov sono state lanciate contro un ufficio di arruolamento di soldati; anche in questo caso, i danni sono stati evitati. L’autore o gli autori degli attacchi sono ancora in fuga.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui