Ucraina, Fiorella Mannoia: ‘La pace è proibita perché oggi quando se ne parla ti dicono subito che sei filo putiniano’

0
5224
Pubblicità

“Fiorella perché la pace è proibita?”.

Pubblicità

È la domanda posta dall’inviato di ‘Non è l’Arena’, trasmissione condotta da Massimo Giletti su La7, a Fiorella Mannoia, la quale ha ribattuto: “Perché oggi quando si parla di pace ti dicono subito che sei filo putiniano. È questa la motivazione per cui, quando uno muove dei dubbi o muove delle perplessità, o si fa delle domande e chiede risposte, ti bollano subito di essere filo Putin. Figuriamoci se io personalmente posso essere filo Putin. Non ho messo mai piede in Russia”.

“Mi sono tanto battuta e indignata, come tutti noi, quando hanno bombardato l’Iraq. Perché non dovremmo indignarci che Putin bombarda l’Ucraina? Per me è la stessa cosa”, ha domandato polemicamente la cantante.

“Secondo te anche noi siamo in guerra?”, le ha chiesto ancora il giornalista.

Mannoia ha risposto_ “Secondo me stiamo già in guerra. Ci stanno preparando piano piano. Prima dicevano di no. Adesso qualcuno dice ‘eh si forse’. Ci stanno preparando al fatto che siamo in guerra”.

“Certo è che è una questione europea. Quelli dall’altra parte dell’Atlantico non dovrebbero metterci bocca” – ha continuato Mannoia in riferimento agli Stati Uniti ma senza nominarli – “La mia paura è che quelli dall’altra parte spingano per piegare la Russia, che è sempre stato il sogno americano”, conclude dicendosi molto preoccupata per quello che potrebbe ancora succedere”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui