Di Maio: ‘Espulsione diplomatici atto di reciprocità, ambasciata a Mosca resta operativa’

2
2292
Pubblicità

“Una reazione attesa da parte della Russia, che agisce per reciprocità. E’ successo anche ad altri paesi nostri partner: è successo alla Francia e alla Germania. Questo non vuol dire che i canali diplomatici si indeboliranno. La nostra ambasciata a Mosca resta operativa e sarà sempre più importante per lavorare per una de-escalation e per la pace”. Lo afferma il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, commentando l’espulsione di 24 diplomatici italiani dalla Russia.

Pubblicità

Il ministro Di Maio all’Onu incontra Guterres: “Massimo impegno per fine ostilità in Ucraina”

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha incontrato a New York il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres. “Massimo impegno per far cessare le ostilità in Ucraina, assistenza umanitaria e dialogo tra le parti. Abbiamo poi affrontato il tema della sicurezza alimentare nell’attuale contesto internazionale”, ha dichiarato Di Maio su Twitter dopo il colloquio.

Di Maio: prezzo del grano potrebbe aumentare del 20% entro l’anno

“Il prezzo del grano potrebbe salire del 20 per cento entro fine anno”. Lo ha detto il ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio, commentando la giornata di incontri a New York, per partecipare alla riunione ministeriale “Global Food Security Call to Action”. nel corso della conferenza stampa presso la Rappresentanza permanente d’Italia alle Nazioni Unite.

Riapre l’ambasciata Usa a Kiev. Blinken: popolo ucraino, con nostra assistenza, ha difeso la patria

“Oggi riprendiamo ufficialmente le operazioni presso l’Ambasciata degli Stati Uniti a Kiev. Il popolo ucraino, con la nostra assistenza alla sicurezza, ha difeso la propria patria dall’irresponsabile invasione della Russia e, di conseguenza, le stelle e strisce sorvolano di nuovo l’ambasciata”, ha dichiarato in una nota il segretario di Stato Usa, Anthony Blinken, dopo che la bandiera americana è stata alzata di nuovo sull’edificio.

Portavoce ministero Esteri russo: Sempre interessati a negoziati con Ucraina

La Russia “non ha perso interesse nei negoziati con l’Ucraina”. Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, in conferenza stampa. “Il regime di Kiev sta facendo di tutto perché le trattative non funzionino attraverso alcuno strumento negoziale”, ha aggiunto Zakharova.

Pubblicità

2 Commenti

  1. da anni gli USA preparavano la guerra in quell’area, i motivi sono sempre gli stressi inutile elencarli, ma uno in particolare prevale, gli USA volevano dimostrare (riuscendoci) che Putin non è all’altezza di governare una nazione come la Russia, men che meno avere il “diritto” di sedersi al “tavolo” delle spartizioni imperialiste alla pari degli americani e cinesi, schiacciando nel contempo gli interessi dell’Europa/UE di sedersi a quel “tavolo” imperialista per far valere le proprie ragioni.
    Si evince che gli USA sono ancora i padroni del pianeta Terra, non c’è Russia, Cina, India ecc… che tengano il confronto dopo la prova di forza bellica e tecnologica dimostrata con la NATO senza dislocare una sola truppa sul campo di battaglia. Non vi è dubbio che le attuali forze economiche, tecnologiche e belliche degli USA+NATO soverchierebbero chiunque avesse idee balzane, motivo per cui la Russia deve in qualche modo perdere la guerra contro l’Ucraina per confermare lo strapotere USA.

  2. L’espulsione di 24 diplomatici Draghi lo chiama “atto ostile” In effetti non è altro che una risposta alla espulsione (atto ostile !) da pare dell’Italia, di altrettanti diplomatici russi !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui