Renzi: «Io credo che i 5 Stelle non arriveranno alle elezioni politiche del 2023: sono divisi»

1
1675
Pubblicità

«Io credo che i 5 Stelle non arriveranno alle elezioni politiche del 2023. Non ci arrivano, sono divisi».

Pubblicità

Lo ha detto il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, in conferenza stampa a Milano prima della presentazione del suo nuovo libro Il mostro al teatro Parenti.

Sul futuro dell’esecutivo invece si dice ottimista: «Il governo arriverà al 2023» perché «i grillini restano lì abbarbicati e aggrappati alle poltrone».

L’ex premier ha poi attaccato Giuseppe Conte: «Non è capace. Da quando ha perso Palazzo Chigi non ce la fa più».

Ospite a Milano della scuola politica della Lega, intervistato dal direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano, Renzi ha affermato che la Riforma Cartabia sulla giustizia è «inutile. I referendum sulla giustizia, invece, li ho firmati anche se è difficile che si raggiunga il quorum». «Il punto chiave è che il tema giustizia non finisce qui. Se sei un magistrato fai carriera se sei bravo, non se appartieni a una corrente». Quanto alla riforma Cartabia: «Non fa danni, ma non c’è niente di quello che vorrei vedere», ha aggiunto Renzi.

Quanto al conflitto tra Ucraina e Russia, il leader di Italia Viva ha affermato: «La pace non si fa con le armi. Se qualcuno immagina che questa guerra porterà un vincitore, Putin questa guerra non l’ha vinta e non la vincerà. Bisogna continuare a dare le armi? La posizione di Salvini e di Conte è molto negativa. Dopo 90 giorni, lo stato dell’arte è che l’Ucraina non ha perso grazie alle armi arrivate. Meno male che si sono mandate le armi. C’è chi come Conte si è riscoperto pacifista all’improvviso» ed è «stato il presidente del Consiglio che ha aumentato più di altri gli investimenti sulle armamenti. Non seguite i sondaggi, le armi in Ucraina sono state fondamentali. Ma è chiaro che ci vuole l’iniziativa diplomatica. Meno male che sono state inviate le armi, ma non è sufficiente perché occorre una soluzione politica che non è facile trovare. Meglio avere i ragionamenti dei tweet».

Pubblicità

1 commento

  1. ahahah proprio lui che parla dall’oltretomba della politica!!!!!!!!!
    Avviso ai sui fedeli amici seduti sugli scranni di senato e parlamento, alle prossime elezioni il fu leader oggi con il partito al 2% di picche si presenterà con il cappello in mano al PD per poter rientrare dal portone principale, alcuni suoi amici sono li già ad attenderlo a braccia aperte, chissà se Letta e company hanno capito, che il leader del 2% una volta rientrato lancerà un OPA per riprendersi il PD.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui