Elezioni Comunali, Conte: ‘Dati M5S insoddisfacenti, ora riorganizzazione’

1
1402
Pubblicità

“Le amministrative sono sempre state un tabù nel M5S, questo è un dato nella storia del movimento, non è stata inusuale prendere una percentuale molto scarsa sui territori e poi balzare alle elezioni nazionali”. Lo ha detto il leader del M5S, Giuseppe Conte, in conferenza stampa. “Il dato che emerge dalle amministrative non ci soddisfa” ha aggiunto. “Il M5S non riesce a stare sui territori, siamo nel pieno di un corso di rilancio che avrebbe dovuto accelerare ed entrare nella fase due di costruzione , ma siamo in ritardo e non abbiamo ancora i delegati territoriali, non abbiamo ancora gli strumenti efficaci per dialogare sui territori. Ma siamo più determinati più che mai per completare questa fase” ha concluso Conte.

Pubblicità

“I cittadini sono stati chiamati alle urne per votare cinque referendum presentati come la soluzione di tutti i mali della giustizia. In realtà, più che un serio tentativo di riformare la giustizia e migliorare il servizio ai cittadini, i quesiti referendari nascondevano una vendetta della politica contro la magistratura”. Lo scrive su Facebook il leader del M5S Giuseppe Conte, commentando l’esito del referendum sulla giustizia.

Referendum, Conte: ‘Quesiti nascondevano vendetta politica contro magistratura’

“I cittadini l’hanno capito, con il risultato che questo passaggio referendario è il meno partecipato di sempre. Allora non si dica che siamo davanti alla crisi dei referendum e della democrazia diretta. Siamo di fronte alla crisi di una politica più attenta a tutelare se stessa che a dare risposte ai bisogni reali delle persone”, conclude l’ex premier.

Pubblicità

1 commento

  1. ma il M5S alle comunali non ha mai ottenuto una ceppa di lippa (escluso Roma), quindi di cosa blaterano i giornalisti pagati un tot al kg di me… che spandono su chi non ha rubato un centesimo di euro?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui