L’Europa dice no a Draghi: niente summit straordinario sull’energia. Salvini: ‘Incredibile e oltraggioso’

0
2850
draghi
Pubblicità

(Agenzia DIRE) Secondo fonti europee, non è stata accolta la proposta del presidente del Consiglio italiano Mario Draghi di convocare un vertice straordinario sull’energia da tenersi a luglio.

Pubblicità

Nel corso della prima giornata di lavori del Consiglio europeo, il premier aveva parlato dell’importanza di affrontare il tema sulla crisi energetica. Fonti da Bruxelles sottolineano che sul tema “non ci sono piani per un summit straordinario a luglio”.

AL PREMIER SVEDESE: “AL MOMENTO È INUTILE”

“Convocare un vertice straordinario sull’energia è utile solo se ci sono decisioni da prendere sul tavolo, altrimenti non sarà di certo il modo migliore per impiegare il nostro tempo“. Lo ha detto la prima ministra svedese Magdalena Andersson prima dell’inizio della riunione del secondo giorno del Consiglio europeo che si sta svolgendo a Bruxelles, commentando la proposta del premier italiano Mario Draghi di convocare un vertice Ue straordinario per discutere delle misure da adottare a livello europeo contro l’aumento dei prezzi dell’energia. La premier svedese ha inoltre aggiunto che “mettere più soldi nelle tasche dei cittadini sembra la soluzione più facile per la crisi attuale, ma non farà altro che aumentare l’inflazione“. Andersson ha concluso: “Bisogna essere onesti con i cittadini”.

SALVINI: “INCREDIBILE E OLTRAGGIOSO”

Prima che arrivasse lo stop dai vertici Ue, il leader della Lega Matteo Salvini aveva commentato così le notizie: “Sarebbe incredibile e oltraggioso se Bruxelles non accettasse la proposta italiana di un vertice e un intervento urgenti per controllare prezzo e distribuzione del gas”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui