Ghisleri: ‘Di Maio tra il 2-3% per i nostri sondaggi, ma aspettiamo i dati definitivi’

0
2668
Pubblicità

“Di Maio guarda verso un bacino di utenza che al momento è quasi tutto fuoriuscito dal Movimento 5 Stelle. Ho visto tanti dati, noi prima di dare un dato definitivo aspettiamo di rilevarlo dopo 3-4-5 settimane, in modo tale da avere un dato che si confermi. Lui è tra il 2-3% per i nostri sondaggi, ma si tratta di numeri di un bacino d’utenza che lo guarda con attenzione. Non è un voto politico e non è ancora nell’intenzione di voto rilevabile. Ho letto che ci sono dati che danno il M5S tra il 6 e l’8%, a noi risulta ancora tra il 10 e il 12%”.

Pubblicità

Lo ha detto Alessandra Ghisleri, direttrice di Euromedia Research, ospite della puntata del 27 giugno di Controcorrente, talk show serale di Rete4 condotto da Veronica Gentili.

“Sono dati che devono decantare come il caffè turco, bisogna far decantare le parole e il voto e vedere che cosa succede. Il dato vero è che gli elettori non guardano come sono le divisioni, cercano di guardare quali sono le proposte, chi ha proposte che esulano dagli altri, che quindi siano più innovative, che si differenzia, che va incontro alle proprie adesioni. In questo i sindaci, che hanno una programmazione a cinque anni sono costretti a raccontare quello che faranno. I cittadini desiderano avere una programmazione non tanto lunga, ma di almeno 5-10 anni dalla politica”, ha detto ancora la sondaggista.

Ghisleri: «La separazione di Di Maio dal M5S per il 63,1% dei cittadini italiani rappresenta il colpo di grazia per il Movimento, che ora rischia di scomparire»

«La separazione di Luigi Di Maio dalla formazione grillina per il 63,1% dei cittadini italiani rappresenta il colpo di grazia per il Movimento che, dopo molte defezioni, rischia di diventare ininfluente o scomparire».

Lo scrive Alessandra Ghisleri, direttrice di Euromedia Research, sulla Stampa

«Sulla stessa linea troviamo il 65.8% degli elettori di Alternativa che si erano distaccati e separati dal Movimento il 23 febbraio 2021 e dal 71.6% degli elettori di Italexit, la nuova formazione di Gianluigi Paragone (eletto anche lui nel 2018 tra i senatori dei 5Stelle)», spiega la sondaggista.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui