Caso Conte-Draghi, De Masi: «Tutte queste cose Grillo le aveva già raccontate ai parlamentari»

0
2197
Pubblicità

«Ci tengo a precisare che tutte queste cose Grillo le aveva già raccontate ai parlamentari, erano già di dominio pubblico. Non ho svelato nulla di segreto, non sono un pettegolo e non faccio politica».

Pubblicità

Così il sociologo Domenico De Masi dopo aver rivelato la confidenza fattagli da Beppe Grillo, ovvero che il premier Mario Draghi gli avrebbe suggerito di rimuovere Giuseppe Conte dalla guida del M5S.

«Dopo l’intervista ho visto che la vicenda ha preso una piega da cortile. Io non voglio alimentare ulteriormente questa storia, sono una persona seria. Non ho capito perché la mia dichiarazione abbia fatto scalpore. Dovete cercare i deputati e i senatori ai quali Grillo ha detto quello che ha detto. Io sarò stato la quindicesima, forse la ventesima persona… Grillo queste cose me le ha dette all’Hotel Forum. L’ho incontrato lunedì 27 giugno tra le 14 e le 16. Ci siamo lasciati promettendoci di tenere tutto riservato e invece lui è andato a parlare con i gruppi e ha detto le stesse cose che ha detto a me. E da quel momento sono diventate pubbliche. La mia intervista al ‘Fatto’ esce il 29 giugno, quel giorno anche ‘La Stampa’ riporta le parole di Grillo ai parlamentari», ha spiegato.

«Non ho ‘bisticciato’ con Beppe, ho sempre avuto buoni rapporti con lui, lo ripeto. Ma non è una persona dalla quale dipende la mia vita affettiva e amicale. Se non dovessimo sentirci più, pazienza. Io non faccio vita politica, sono uno studioso: dei 5 Stelle mi interessa la vicenda sociologica. Sono l’unico intellettuale italiano che si è avvicinato al M5S senza puzza sotto il naso, gli altri lo hanno sempre ridicolizzato», ha detto ancora De Masi, che ha aggiunto: «Se volessi potrei dire chissà quante cose, ma non lo faccio. La riservatezza è un elemento fondamentale tra galantuomini. Non avrei mai fatto quell’intervista se Grillo non avesse già detto tutto ai deputati e ai senatori. Inoltre sottolineo che Conte ha dichiarato che Grillo aveva parlato delle pressioni di Draghi anche a lui. Grillo lo ha detto a Conte e a vari parlamentari, ben prima che uscisse la mia intervista».

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui