Crisi governo, Giannini: «Le uscite di Salvini hanno spinto Draghi a dire ‘mi fermo’»

0
5830

Il direttore de La Stampa, Massimo Giannini, ospite di David Parenzo e Concita De Gregorio a In Onda, su La7, nei giorni scorsi, ha attaccato il leader della Lega, Matteo Salvini, dicendo:

«C’era caos già prima. In questa maionese impazzita si fa fatica a capire chi sta con chi. Voglio fare un passo indietro, però: il M5s non può vincere più un bel niente. Possono solo recuperare il 2% con il ritorno di Di Battista. È una vittoria? No, è una patetica riduzione del danno. E io penso che ci stia, perché il vero problema del M5s in questi mesi è stato stare un po’ di qua e un po’ di là. Così ha perso tutti».

«La scelta netta premia, ma il problema è: davvero è netta? Io credo infatti che alla fin fine, ad innescare l’accelerazione della crisi ieri, più che la scelta del M5s di non votare la fiducia, che è la leva che fa saltare tutto, ecco credo che dal punto di vista di Draghi siano state le uscite di Salvini del pomeriggio. Ha iniziato a chiedere la Luna, cinquanta miliardi da mettere nelle tasche degli italiani. È questo che ha spinto Draghi a dire mi fermo», ha aggiunto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here