Applausi e contestazioni per Conte fuori dal Senato

1
14597
Pubblicità

Qualche applauso ma anche contestazioni per il leader M5S Giuseppe Conte all’uscita dal Senato. Alcuni cittadini hanno aspettato che l’ex premier uscisse da Palazzo Madama per incitarlo, altri per inveire contro di lui: “Vergogna, non rappresentate più nessuno”, ha urlato una donna a Conte, al termine del punto stampa convocato dal presidente M5S.

Pubblicità

Lo riporta Sky Tg24.

Conte: ‘Nessuna convenienza, volevamo parlare di misure’

“Nessuna convenienza per noi ma solo misure per i cittadini, di questo volevamo parlare. Oggi era un passaggio fondamentale per chiarire al Paese non quello che si farà fra qualche anno perché i mesi sono pochi, ma avere idee chiare e indicazioni precise. Nulla di tutto questo, solo un atteggiamento sprezzante che secondo me non fa il bene del Paese”. Lo ha detto il leader del M5s Giuseppe Conte, concludendo la sua dichiarazione alla stampa fuori dal Senato.

Governo, Conte: da Draghi anche atteggiamento sprezzante

“Non era questione di ultimatum ma di priorità su cui bisognava definire un’agenda di governo. Non è stato possibile, abbiamo visto da parte del premier Draghi non solo indicazioni generiche, purtroppo su alcune misure c’è stato anche un atteggiamento sprezzante. Questo ci spiace molto. Perché abbiamo ricevuto anche degli insulti, e anche da parte delle forze di centrodestra c’è stato un atteggiamento incomprensibile”. Lo dice il leader del M5s Giuseppe Conte in un punto stampa. “Oggi bisognava avere idee chiare e un atteggiamento preciso” e invece “c’è stato solo un atteggiamento sprezzaante che non fa bene al paese”, aggiunge.

Governo, Evangelista (Iv): da M5s assist alle destre

“Il M5S esce dall’aula del Senato felice e compiaciuto di aver sfiduciato il Presidente Draghi per la seconda volta. Il centrodestra ha approfittato subito della crisi per sfiduciare a sua volta il Presidente. Prendiamo atto che questo Paese non crescerà mai e che il M5S ha preferito dare un assist alle destre piuttosto che assumersi la responsabilità di governare l’autunno rovente che ci aspetta. La pochezza di una forza politica si evince dal grado di maturità della sua dirigenza”. Lo dichiara Elvira Lucia Evangelista, senatrice di Italia Viva e vice presidente Commissione Lavori pubblici del Senato.

Pubblicità

1 commento

  1. in questo momento non voglio commentare ascoltando la politica italiana mi viene solo da piangere mi fido del movimento 5 stelle🌟🌟🌟🌟🌟 e come piccolo attivista nella provincia di Salerno ne sono fiero

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui