Francesca Pascale contro il centrodestra: ‘Se vincono i sovranisti, via dall’Italia’

0
2302
Pubblicità

”Se dovessero vincere: sogni, speranze e bagagli pronti! Via dall’Italia subito. Mai con i sovranisti. Elezioni 2022”. Con un post sul suo profilo Instagram Francesca Pascale, ex compagna di Silvio Berlusconi, fresca di nozze con la cantante romana Paola Turci, lancia il suo affondo contro il centrodestra in vista delle elezioni politiche del 25 settembre. –

Pubblicità

Governo, Acquaroli: meglio maggioranza forte 6 mesi prima

“Rispetto al dibattito delle ultime settimane, ritengo che sia meglio dare, sei mesi prima, un governo con maggioranza forte al nostro Paese”: a dirlo è il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, rispondendo alla domanda dell’ANSA sui possibili effetti della crisi di governo sull’attività delle Regioni e sulla ricostruzione post sisma. Acquaroli ha partecipato stamani al Forum sulla Montagna organizzato dal Comune di Castelsantangelo sul Nera, nei pressi della Madonna della Cona. Il governatore – a conclusione della mattinata voluta in particolare dal sindaco Mauro Falcucci – ha sottolineato come “non ci sarà rilancio completo delle Marche senza un rilancio della montagna”. Acquaroli, nel suo intervento, ha anche posto l’accento ai “no ideologici” del mondo ambientalista, evidenziando la necessità di realizzare servizi che “senza intaccare questo splendido paesaggio, possano però rispondere alle esigenze di agricoltori, allevatori e in generale delle persone che vivono qui, altrimenti non riusciremo a fermare lo spopolamento che da anni interessa questi territori”, ha concluso.

Elezioni, Dieni (M5s): ‘Rischio ingerenze Russia e altri preoccupa, tema non solo italiano’

“Dalle nostre interlocuzioni, avute in questi mesi, c’è la preoccupazione che ci possa essere un’ingerenza russa o di altre potenze nelle varie campagne elettorali”. Lo afferma all’Adnkronos la deputata M5s e vicepresidente del Copasir, Federica Dieni, sul rischio di possibili ingerenze straniere e disinformazione sulle elezioni. Un tema del quale il Copasir si è occupato anche nel corso delle missioni svolte a Washington e a Bruxelles. “Non mi sorprenderebbe – sottolinea Dieni – se false informazioni venissero messe in giro ad arte tramite canali particolari. Tutto ciò va ovviamente monitorato, ma non sarebbe strano se si verificasse”. “Il tema non è solo italiano”, spiega inoltre Dieni sottolineando che la questione è emersa anche “rispetto alla Francia come abbiamo letto da ricostruzioni giornalistiche”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui