Calenda: “Non possono chiederci di votare Di Maio”

0
1798
Pubblicità

“Discutiamo di quello che volete, ma agli elettori di @Azione_it non possiamo chiedere di votare Di Maio, Bonelli (anti ILVA, termovalorizzatori e rigassificatori) e Fratoianni (che ha votato 55 volte la sfiducia a Draghi) nei collegi uninominali”. Lo scrive su Twitter il leader di Azione, Carlo Calenda che in un successivo Tweet aggiunge: “con @Piu_Europa abbiamo presentato un’agenda di Governo. Fratoianni e Bonelli non la condividono integralmente. Di Maio è la principale ragione per cui abbiamo specificato che ci impegniamo a candidare a posti di governo solo persone con solide competenze”.

Pubblicità

Calenda: “Coerenza e serietà, no raccatarsi i 5S”

“Gli elettori chiedono coerenza e serietà. Queste elezioni si possono vincere se, come ha fatto Draghi nel suo discorso al Senato, si e’ in grado di dire dei si e dei no e indicare una rotta precisa. Basta aperture ai 5S, basta raccattarsi i 5S. Chiarezza di contenuti e coraggio”. Lo scrive il leader di Azione Carlo Calenda su Twitter.

Calenda: “No ‘dote’ 18enni ma istruzione di qualità”

“Ai diciottenni non serve una dote ma un’istruzione di qualità e meno tasse sul lavoro. Azione aveva proposto di concentrare il taglio dello scorso anno sui ragazzi fino a 30 anni. Nessuno, dicasi nessuno, lo ha votato. #ItaliasulSerio”. Lo scrive il leader di Azione Carlo Calenda su Twitter.

Calenda: “A elettori Azione non si può chiedere voto per Di Maio, Bonelli e Fratoianni”

“Discutiamo di quello che volete, ma agli elettori di Azione non possiamo chiedere di votare Di Maio, Bonelli (anti Ilva, termovalorizzatori e rigassificatori) e Fratoianni (che ha votato 55 volte la sfiducia a Draghi) nei collegi uninominali”. Così Carlo Calenda su twitter.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui