Elezioni, Mannheimer: ‘Situazione rimane mutevole: la campagna elettorale è tutta da fare’. Ed ecco perché Meloni viene premiata

0
1661
Pubblicità

Elezioni: la “situazione rimane mutevole”.

Pubblicità

Il sociologo e sondaggista Renato Mannheimer ha spiegato che “il centrodestra in vantaggio”, ma potrebbero esserci sorprese.

“I dati confermano dei trend che già conosciamo la crescita della Meloni, la difficoltà Lega e Forza Italia da una parte, dall’altra la forza del Pd e il calo ormai irrefrenabile dei Cinque Stelle. Vedremo nei prossimi giorni col cambiare dell’offerta politica, se la scelta di Calenda e degli altri movimenti cambieranno le cose. Per ora ci sono molti astenuti. Quello che è significativo è che Draghi continua ad avere molta popolarità, mentre Conte, una volta primo in popolarità, è crollato”, ha fatto sapere.

Raggiunto dall’Adnkronos, Mannheimer ha affermato: “la campagna elettorale è tutta da fare, l’offerta politica tutta da delinearsi e può succedere di tutto”. Giorgia Meloni viene premiato per “un atteggiamento e un percorso assunto già da mesi e su cui lei non ha tentennato”.

Elezioni, sondaggista Mannheimer: “Impossibile dire oggi come finirà. C’è una volatilità e fluidità dell’elettorato tra il 20 ed il 30%”

“Impossibile dire oggi come finirà. C’è una volatilità e fluidità dell’elettorato tra il 20 ed il 30%”.

Lo ha sottolineato il sondaggista Renato Mannheimer in un’intervista a Panorama.

Secondo l’esperto “la crisi di governo è stata così complessa che sarà difficile stabilirne le reali responsabilità e trasformare questo in un fattore sul voto degli elettori. Di sicuro dobbiamo avere chiara la situazione di partenza”.

Secondo Mannheimer “i grandi schieramenti, destra e sinistra, sono superati. Sono pochi quelli che restano legati a questa divisione. Negli ultimi anni c’è stata grande volatilità, basti pensare ai picchi raggiunti da Renzi o da Salvini, picchi che si sono rivelati un po’ delle bolle… In più c’è la grande incognita dell’astensione. Il trend è evidentemente in crescita ma è impossibile sapere se davanti ad elezioni politiche ci sarà una frenata se non addirittura un ritorno in massa alle urne”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui