Calenda: “Hanno scelto l’ammucchiata contro e perderanno”

0
1077
calenda
Pubblicità

È convinto che il Pd non abbia il “coraggio di rappresentare i socialdemocratici” e sostiene di aver informato per tempo il segretario dem Letta: “Sapeva che non sarei stato nell’alleanza se si fosse siglata con Fratoianni, Bonelli e Di Maio”. Così in un’intervista a ‘Il Corriere della Sera’, il leader di Azione, Carlo Calenda parla dello strappo con gli alleati. “Il Pd poteva scegliere tra fare l’ammucchiata ‘contro’ e fare un progetto politico serio, alla fine ha scelto l’ammucchiata contro – evidenzia – e l’ammucchiata contro perderà”. Poi, aggiunge: “All’inizio di questo percorso quello che avevo detto a Enrico era che io ero contrarissimo all’idea che entrassero tutti questi e che comunque se li voleva doveva essere in grado di controllarli e governarli – commenta – invece, dal primo minuto questi hanno cominciato a dire: l’agenda Draghi non esiste, i termovalorizzatori non li vogliamo, i rigassificatori nemmeno, Calenda va rieducato”.

Pubblicità

“Questa alleanza – assicura – sarebbe stata l’Unione di Prodi in formato Bonsai”. E a proposito di +Europa dice: “Ho pieno rispetto per Emma, per le sue scelte, per quelle di Della Vedova, sono amici, abbiamo condiviso un pezzo di strada insieme, purtroppo a un certo punto non siamo più riusciti ad andare avanti”. Sul futuro di Azione, Calenda non esclude un’interlocuzione con Renzi. “Adesso il mio obiettivo principale è far partire la raccolta delle firme e contemporaneamente cercare di avere chiarezza sulla questione del logo”. L’alleanza con Italia Viva eviterebbe però la raccolta firme: “Se io andassi con Renzi non ne avrei bisogno – evidenzia – sicuramente ci incontreremo e parleremo”.

Renzi: “Abbiamo opportunità straordinaria”

“Tra tante difficoltà, internazionali e domestiche, ora è il momento della Politica con la P maiuscola. Abbiamo una opportunità straordinaria”, scrive su Twitter il leader di Italia Viva Matteo Renzi, rilanciando l’hashtag #TerzoPolo dopo lo strappo del leader di Azione Carlo Calenda con il Pd.

Pizzarotti: “Lista Civica starà con Matteo Renzi”

“Dopo molti giorni di balletti indecorosi, con la Lista Civica Nazionale abbiamo deciso di stare con chi a queste danze non ha partecipato. Saremo con Matteo Renzi e con chi crede nel nostro progetto civico e riformista”. Così su Twitter l’ex sindaco di Parma Federico Pizzarotti in vista delle elezioni politiche del 25 settembre 2022.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui