Conte: «A nessuno sembra interessare la realtà: il 46% degli under 35 vive con una retribuzione inadeguata»

0
3893
Pubblicità

«Il centrodestra discute su chi deve andare a Chigi e chi al Viminale in caso di vittoria. Letta è alle prese con un braccio di ferro sui collegi con Di Maio e Tabacci e saluta con il fazzoletto Calenda, che forse ora passa dal Pd a Renzi. A nessuno sembra interessare la realtà, il dramma di una generazione. Ragazze e ragazzi, non lasciatevi rubare il futuro».

Pubblicità

Così su Facebook Giuseppe Conte.

«Il Rapporto del Consiglio Nazionale del Giovani-Eures appena pubblicato è eloquente: il 46% delle ragazze e dei ragazzi under 35 vive con una retribuzione inadeguata. Il 43% ha una retribuzione sotto i 1000 euro al mese, oltre il 50% non ha una retribuzione fissa e non riesce a programmare la propria vita», ha scritto ancora Conte.

«Siamo gli unici a poter prendere impegni e a mantenerli. Salario minimo legale a 9 euro l’ora, aiuti su affitti, mutui e acquisto della casa, stop a tirocini/stage gratuiti e stop a contratti di 1 giorno o 1 mese, buste paga più pesanti e stipendi più alti con il taglio delle tasse sul lavoro, interventi per le partite Iva», ha concluso.

Conte: “Centrodestra rivendica Pnrr che ha contrastato ledendo interesse Italia”

“A proposito dei 209 miliardi portati in Italia con il Recovery durante il Conte 2, io non ricordo che ci fosse con me Berlusconi a Bruxelles a lottare duramente con gli altri leader, con quelli che si sono lasciati convincere molto tardi come la Merkel, con cui ho avuto anche degli scontri plateali durante i Consigli europei. Non c’era Berlusconi, ma non c’era neppure Salvini, non c’era Meloni, anzi Salvini e Meloni ogni volta che andavo in Parlamento dicevano che questa soluzione europea era fasulla e truffaldina, hanno votato contro questa soluzione, oggi addirittura vogliono negare il fatto di non aver appoggiato il progetto del Next generation Eu che ha portato i 209 miliardi in Italia”.

Lo afferma in un video Giuseppe Conte.

“L’Italia – ricorda – era in brache di tela, ho fatto una battaglia contro tutto e contro tutti e voi -dice riferendosi agli esponenti di centrodestra- eravate contrari anziché aiutarmi e poi parlate di difesa dell’interesse nazionale. Oggi rivendicate il diritto di poter attuare il Piano nazionale di ripresa e resilienza, di voler governare per poter attuare quel progetto che avete contrastato ledendo l’interesse nazionale”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui