Il ministro svizzero contro Sgarbi: “Questo è il Canton Ticino, dove i deputati non hanno auto blu e men che meno dotate di lampeggianti prioritari”

3
8256
Pubblicità

“Questa è la Svizzera e il Canton Ticino signor Sgarbi, dove i deputati non hanno auto blu e men che meno dotate di lampeggianti prioritari”.

Pubblicità

Così Norman Gobbi, responsabile leghista del Dipartimento delle Istituzioni, ovvero il ministero di Giustizia e Polizia del Canton Ticino, contro Vittorio Sgarbi sulla vicenda accaduta nei giorni scorsi in Svizzera al critico d’arte e deputato.

Il ministro elvetico, intervistato da Repubblica, ha dichiarato: “Diciamo che verso i miei uomini entrambi non si sono comportati molto bene” alludendo al fatto che Sgarbi si sarebbe lamentato per il comportamento adottato dalle forze dell’ordine nei suoi confronti che al posto di blocco non gli hanno permesso di scendere dall’auto.

“Le regole sono regole, per tutti.
Questa è la Svizzera 🇨🇭 e il Canton Ticino signor Sgarbi, dove i deputati non hanno “auto blu” e men che meno dotate di lampeggianti prioritari, privilegio concesso solo agli enti di pronto intervento 🚓🚑🚒 che sono – loro e non Ella – al servizio della comunità tutta.
L’educazione è anche saper ammettere quando si sbaglia, senza giudicare ingiustamente un Paese, che, per fortuna, funziona. Buon tutto”, ha scritto ieri Gobbi su Facebook.

La difesa di Sgarbi: ‘L’auto col lampeggiante ce l’ho per le minacce della mafia’

La Polizia locale ticinese ha confermato la notizia, data da alcune testate locali, che Vittorio Sgarbi è stato multato perché ha superato le auto incolonnate alla dogana Chiasso-Brogeda, usando il lampeggiante. Per questo è stato multato di circa 500 euro. La sanzione è stata subito pagata dall’autista, secondo quanto ricostruito.

“In Svizzera non ci torno più”, ha dichiarato subito Sgarbi, che era di ritorno in Italia dal Festival di Locarno.

Sgarbi si è però difeso dicendo: “L’auto col lampeggiante ce l’ho per le minacce della mafia, il mio autista ha la qualifica di agente di Ps…”. E sul presunto sorpasso dice che non c’era nessuna fila e l’auto procedeva a 40 km orari. Il lampeggiante? “Dormivo o leggevo”, ha affermato Sgarbi.

Pubblicità

3 Commenti

  1. Qui in Italia i nostri parlamentari pensano solo al loro profitto,e non a noi che siamo alla fame ,loro hanno le auto blu prendono minimo tra i 18 mila euro al mese ,e i 20 mila al parlamento hanno ristorante che con 20 euro mangiano primo,secondo ,contorno dolce e caffè sono politici che di noi italiani non le frega nulla .c’è gente che va avanti con 800 euro .lavoro non c’è
    Ne ,io ho un figlio che x lavorare e andato in svizzera perché qui non è riuscito a trovare un lavoro ,dicono che i giovani non hanno voglia di lavorare ma non è così

  2. WASHINGTON POST….GLI U.S.A. GOVERNATI DA UN DEMENTE….POI…IL FASCISMO IN ITALIA NON ESISTE PIÙ DAL 1945…ABBIAMO SOLO IL COMUNISMO STALINISTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui