Ucraina, Orsini: «Putin disposto a trattare. Ma Zelensky, Draghi e Biden sono contrari alla pace»

1
10554
Pubblicità

«Il fatto non è chiaro perché l’informazione in Italia è manipolata e distorta in misura molto ampia a causa della presenza di molti pupazzi prezzolati in politica e nel mondo dei media. In questo momento, proprio mentre scrivo, esiste la possibilità di un cessate il fuoco giacché Putin e Lavrov, dopo la sconfitta di Kharkiv, hanno fatto ampie e ripetute aperture riportate anche dalla stampa pro Nato. Putin ha detto che è disposto a trattare. Tuttavia, Zelensky, Draghi e Biden, sono contrari alla pace e a qualunque tipo di dialogo, punto di incontro o compromesso, con la Russia».

Pubblicità

Così in un post su Facebook il professor Alessandro Orsini.

«Biden e Draghi intendono trasformare l’Ucraina in una nuova Siria e incoraggiano Zelensky a mantenere una posizione iper-radicale. Vogliono che la guerra vada avanti. Sono assolutamente contrari alla pace in Ucraina. Lavorano soltanto per la guerra.
Gli amici degli ucraini sono coloro che si battono affinché l’Italia rompa con le politiche di morte del blocco occidentale in Ucraina per avviare un dialogo diplomatico con la Russia», ha spiegato.

«I nemici degli ucraini sono coloro che vogliono utilizzare la vita degli ucraini per raggiungere l’obiettivo geopolitico di far crollare la Russia; sono coloro che non vogliono inviare nemmeno un soldato a morire in Ucraina, e si guardano bene dal chiudere i cieli, ma che non hanno problemi a vedere morire gli ucraini così come non hanno problemi a veder morire i siriani o gli iraqeni.
Gli unici veri amici dell’Ucraina sono coloro che si battono per la pace e per la diplomazia affinché la Russia cessi di devastare quel Paese.
I nemici dell’Ucraina sono coloro che vogliono portare avanti la guerra con la Russia a tutti i costi.
Ma noi viviamo in un tempo di pupazzi prezzolati che capovolgono la realtà in continuazione facendo apparire i pacifisti come mostri feroci e i mostri feroci come pacifisti. L’Università è il baluardo di ogni libertà», ha concluso il docente.

Pubblicità

1 commento

  1. non mi meraviglio per nulla, coloro che a spada tratta difendono con le armi, sono gurrafondai, ma peggio ancora chi li sostiene Zelensky se ne frega edl suo popolo lo si può distruggere UCCIDERE, Draghi segue, tutte due sono genii delle loro fnanze

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui