Conte contro Renzi e Meloni: ‘Vergognosa campagna contro i poveri’

0
3269
Pubblicità

“Matteo Renzi dovrebbe pentirsi perché è vergognosa questa sua campagna contro i poveri”.

Pubblicità

Il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, ospite di Tiziana Panella a Tagadà su La7, nella puntata del 21 settembre, replica agli attacchi del leader di Italia Viva sul reddito di cittadinanza come “voto di scambio”.

“A Renzi non posso che replicare di vergognarsi lui: perché con il suo partito ha votato in Parlamento l’aumento degli stipendi dei dirigenti di Stato che già guadagnano oltre 10 mila euro al mese”. E ancora, attacca l’ex premier Conte, Renzi “forse ha interpretato quel decreto aiuti come aiuto agli amici dirigenti dello Stato. E fa la guerra a chi guadagna 500 euro al mese per dar da mangiare ai figli, lui che fa politica da quando aveva i calzoni corti e guadagna 500 euro al giorno”, aggiunge Conte.

Poi, riferendosi a Giorgia Meloni, il leader del Movimento 5 stelle sottolinea: “Che il reddito di cittadinanza non sia la soluzione per la povertà siamo tutti d’accordo, nessun pensa di risolvere così ma mi chiedo: cosa hanno fatto loro in questi anni per le fasce più vulnerabili della popolazione? Perché oggi fanno la guerra ai poveri?”.

Rdc, Conte: “Illeciti sotto 1%. No a criminalizzare poveri”

“I comportamenti fraudolenti sono stati meno dell’1 per cento. Ce ne sono stati e ce ne saranno. Quelli che hanno percepito il reddito indebitamente devono restituirlo, e su questo abbiamo inasprito le pene. Quello che invece dobbiamo fare è continuare a lavorare per le politiche attive del lavoro, per migliore l’efficienza dei centri per l’impiego”. Così Giuseppe Conte, a Caserta, rispondendo alla domanda dei giornalisti sulle persone legate alla criminalità che hanno anche percepito il reddito di cittadinanza. “Per il resto, non si può criminalizzare chi è in situazioni di indigenza. Ricordiamoci che l’Istat ha certificato che con il reddito abbiamo salvato milioni di cittadini dalla povertà”, aggiunge.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui