Berlusconi: “Sarò il regista del prossimo governo”

0
2265
Pubblicità

“Io sono in campo per dare insieme a Forza Italia un contributo determinante e a fare il regista del prossimo governo”. A dirlo è il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, parlando con alcuni esponenti di FI in un bar, dopo aver votato. “I leader devono spuntare da soli. In generale nel mondo c’è carenza di leader”, ha concluso l’ex premier.

Pubblicità

Berlusconi, al bar con alcuni esponenti FI,: Supereremo il 10 per cento”

“Supereremo il 10%”. Lo ha detto il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, parlando con alcuni esponenti azzurri del risultato del suo partito alle elezioni, in un bar di Milano dopo aver votato.

Berlusconi: “Cantare ‘Bella ciao’? Non posso, sarei criticatissimo”

C’erano anche Le Iene ad aspettare Silvio Berlusconi al seggio del centro di Milano dove ha votato per le elezioni politiche. L’inviato della trasmissione gli ha chiesto di cantare Bella Ciao. “No non posso, sarei criticatissimo”, ha spiegato l’ex premier. Poi al giornalista che gli ha chiesto se è una canzone di sinistra ha aggiunto: “Francamente è usata come canzone di sinistra. All’inizio credo che fosse una bella canzone e basta”, ha concluso.

Berlusconi ha votato a Milano: “E’ la prima volta che vedo la fila ai seggi”

Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha votato nel seggio della scuola primaria di via Fratelli Ruffini a Milano. “È la prima volta che vedo la fila per andare a votare. Non ho mai visto file negli altri anni”, ha detto nell’attesa di entrare nel seggio insieme alla compagna Marta Fascina. “Tutti in fila? Che bravi”, ha aggiunto. Ad attenderlo – riporta Repubblica – fra gli altri, alcuni parlamentari e candidati azzurri come il deputato Alessandro Cattaneo, la vicecapogruppo al Senato e coordinatrice lombarda, Licia Ronzulli, la commissaria milanese di FI, Cristina Rossello, alcuni curiosi e fan dell’ex premier.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui