Lega: “Congressi subito”. Anche in Veneto parte la raccolta firme

0
1585
Pubblicità

E’ in corso anche in Veneto, da parte dei militanti della Lega, la raccolta di firme su una mozione che chiede ai vertici del partito la convocazione immediata dei congressi regionali. Iniziativa partita dall’eurodeputato, ed ex segretario, Antonio Da Re, il giorno stesso dei risultati dell’esito delle politiche – prima quindi del Consiglio federale di martedì 28 – , e sulla quale stanno lavorando altri esponenti leghisti, come l’ex senatore trevigiano Gianpaolo Vallardi. “Qui in Veneto siamo passati dal 48,9% delle ultime europee, al 14,9%: significa che da discutere ce n’è, oppure no ? Io ho chiesto di avviare subito una riflessione, fra tutti. In un Paese, meglio, in un partito normale, non si dovrebbe essere neppure essere bisogno di una mozione”. Analoga iniziativa, la mozione per chiedere subito la fissazione dei congressi è stata avviata in Lombardia: “e li’ la cosa è partita in ‘casa’ del segretario nazionale, – osserva un altro esponente leghista – qualcosa vorrà dire…”.

Pubblicità

Lega, Gentilini: “Salvini deve dimettersi, Zaia uomo giusto per guidare partito”

“Io andavo in mezzo al popolo, era il mio sistema. Adesso c’è stato un distacco, Salvini e i suoi sono rimasti arroccati nelle sale di comando. L’unico rimedio per ritornare nell’alveo del passato sono le dimissioni di Salvini, che non è riuscito a interpretare le necessità del popolo”. Lo ha detto a “la Zanzara” su Radio 24, l’ex sindaco di Treviso Giancarlo Gentilini. “I governatori – aggiunge – sono le persone giuste. Zaia è una mia creatura, dovrebbe essere lui il leader della Lega, conosce le esigenze del popolo”. L’ex sindaco di Treviso parla poi della Meloni: “sono contento perché io sono sempre stato di destra. Ma la Meloni adesso subirà gli attacchi dei bolscevichi e gli attacchi di tutto il mondo, perché dicono che quella fiamma è il fascismo, ma ragazzi io il fascismo l’ho vissuto. Quella fiamma non c’entra niente. Il mio credo è quello che ho sempre portato in tutto il mondo. Dio, Patria e famiglia. Ordine, disciplina e rispetto delle leggi. E se entra uno in casa mia va bucato come era ai miei tempi”.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui