Oggi il Cdm sulla Manovra: ipotesi stop reddito di cittadinanza per gli occupabili solo dal 2024

0
1151
Pubblicità

(Agenzia DIRE) Il Governo accelera sulla Manovra. Per stasera alle 20.30 è convocato il Consiglio dei ministri, che verterà sulla legge di Bilancio. Ecco le principali misure che dovrebbero ricevere il via libera dell’esecutivo Meloni.

Pubblicità

RIDUZIONE CUNEO FISCALE TUTTA PER I LAVORATORI

L’orientamento del Governo è quello di ridurre il cuneo fiscale tutto a vantaggio dei lavoratori. Secondo quanto emerge è confermato il taglio del 2% fino a 35mila euro che poi diventa di tre punti per i redditi inferiori ai 20mila.

POSSIBILE RINVIO DELLO STOP AL RDC PER GLI OCCUPABILI

I lavoratori ‘occupabili’ che percepiscono il reddito di cittadinanza avrebbero un anno di transizione e non più sei mesi. Da gennaio a dicembre 2023 sarebbero inseriti in corsi di formazione obbligatori in vista dello stop all’assegno che scatterebbe nel 2024.

INTERVENTI SUI BONUS EDILIZI

Dopo le misure sul Superbonus inserite nel Decreto Aiuti quater, il Governo è intenzionato a razionalizzare anche tutti gli altri bonus edilizi. Le norme sono in discussione a livello tecnico e potrebbero essere approvate con la Manovra.

TASSAZIONE SU PLUSVALENZE DA CRIPTOVALUTE

Nella Manovra potrebbe entrare la tassazione delle plusvalenze derivanti dalle cripto-attività. La norma è allo studio del Governo e potrebbe essere approvata stasera in Consiglio dei ministri.

INCENTIVI PER LA LOTTERIA DEGLI SCONTRINI

L’esecutivo studia anche un credito d’imposta ai commercianti per l’adeguamento dei pos e dei registratori di cassa per la lotteria degli scontrini.

NUOVO RINVIO PER PLASTIC E SUGAR TAX

Ci sarà il rinvio di un altro anno di plastic e sugar tax, imposte introdotte nel 2019 e mai entrate in vigore.

NORME SU IVA CARBURANTI E MALTEMPO MARCHE

Nell’ordine del giorno del Cdm entrano anche “misure urgenti in materia di accise e Iva sui carburanti e di sostegno agli enti territoriali e ai territori delle Marche colpiti da eccezionali eventi meteorologici”.

IN CDM ANCHE LA DIRETTIVA SULLA SICUREZZA DELLE RADIAZIONI

Tra i temi del Consiglio dei ministri odierno spicca anche il decreto legislativo con “disposizioni integrative e correttive” di attuazione della direttiva Euratom “che stabilisce norme fondamentali di sicurezza” per la protezione contro i pericoli relativi all’esposizione delle “radiazioni ionizzanti“. La direttiva Euratom fissa le misure per la protezione di chi, da un punto di vista professionale (come medici e militari) rischia l’esposizione alle radiazioni.

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui