Caldo estremo, le ondate di calore ‘fotografate’ dai satelliti Esa

0
158

L’Esa ha diffuso le immagini ottenute grazie al radiometro della missione Copernicus Sentinel-3 e l’immagine elaborata da quella scattata dallo spazio “mostra la temperatura della superficie terrestre la mattina del 17 luglio 2023 durante un’ondata di caldo”. L’Esa spiega che “vale la pena notare la differenza tra la temperatura dell’aria e la temperatura della superficie terrestre”.

“La temperatura dell’aria, indicata nelle nostre previsioni meteorologiche giornaliere, è una misura di quanto è calda l’aria al di sopra del suolo. La temperatura della superficie terrestre invece è una misura di quanto è calda la superficie effettiva al tatto. Questa mappa mostra la temperatura della superficie terrestre che è più calda della temperatura dell’aria” aggiunge l’Agenzia Spaziale Europea. “Man mano che il cambiamento climatico prende piede, è probabile che ondate di calore come questa diventino più frequenti e più gravi, con conseguenze di vasta portata” indica inoltre l’Esa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here