Diego Fusaro: ‘La classe dominante giubila di fronte a proteste come quella di Greta Thumberg’

12
6
fusaro thunberg
Pubblicità

Diego Fusaro è intervenuto ai microfoni de “L’Italia s’è desta” su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano. Il filosofo ha esposto il suo pensiero su diversi temi tra i quali il 25 aprile e l’esposizione mediatica dei bambini come Greta Thunberg.

Pubblicità

Sulla ricorrenza della liberazione italiana ha detto: “Il 25 Aprile è un giorno di festa e di lutto. Di festa perché coincide con la fine dell’orrendo nazifascismo e di lutto perché coincide con l’occupazione atlantista. Quando sento di personaggi della politica che non festeggiano il 25 aprile inorridisco. E’ una festa nazionale e come tutte le feste nazionali i rappresentanti dello Stato devono festeggiarla. E’ un qualcosa che sta al di sopra dei capricci dell’individuo imbronciato”.

A Fusaro è stato poi chiesto quale fosse il suo punto di vista su Izabella Nilsson Jarvandi, la 15enne che si batte contro l’immigrazione e l’ideologia gender, il filosofo si è così espresso: “Lei e Greta Thunberg sono due facce della stessa medaglia in un dibattito dove non c’è un vero confronto –ha esordito sul tema Fusaro-. La cosa che sarebbe divertente se non fosse tragica è che per un verso si predica di affidarsi ai competenti e per un altro verso si dà importanza a persone che non possono essere competenti in quanto bambini. Stolte non sono tanto le due ragazzine in sé, ma le persone che le seguono”.

“Si vede proprio la stupidità di quanti si mettono al seguito di bambini anziché seguire le linee della filosofia politica per capire il nostro mondo. Queste ragazzine incompetenti vengono assunte a paladine di battaglie e rilanciate sulle prime pagine dei rotocalchi. Invece le proteste delle giubbe gialle in Francia che toccano realmente le contraddizioni del capitale non vanno bene e vengono stigmatizzate dai media” ha dichiarato il filosofo.

“La classe dominante giubila di fronte a proteste come quella di Greta, perché quella è la protesta ideale per il potere, una protesta in cui si scende in piazza non per i salari e per il lavoro ma per l’ambiente e senza protestare contro qualcuno di preciso. La piccola Greta, ogni qual volta si trovi davanti a un interlocutore che pone domande sgradite, si toglie il cappello e arriva l’addetto stampa a portarla via. E’ chiaro che Greta debba recitare un copione. La nostra ormai è la cultura del piagnisteo e del sentimentalismo, non c’è più una contrapposizione dialettica, abbiamo una continua proposizione di immagini strappalacrime che interrompono ogni possibile dialogo razionale” conclude così il suo ragionamento Diego Fusaro.

Pubblicità

12 Commenti

  1. Diego Fusaro ha espresso un pensiero ai più incomprensibile.Sarebbero questi i moderni filosofi?.A me sembra che il loro cervello sia come l’isola di Peter Pan.

    • Non ho dubbi sulla buona fede della bambina…Ma soltanto sulla sua buona fede e la sua onestà, di bambina. Vedo, purtroppo, che a qualcuno da fastidio che il prof Fusaro insiste sempre nel voler far ragionare. Magari parlasse di Kakka o Mondo Olivo… Purtroppo appartiene alla razza dei Filosofi… Onesti

  2. In questo caso non c’è bisogno di togliersi il cappello. Chiunque abbia sentito questo discorso, dovrebbe prendere il filosofo e portarselo via.

    • Sig fusaro,quanti anni ha???noi siamo usciti dalla.guerra con.un paese distrutto e gli uomini sopravissuti “”” traditi dalla classe.dirigente, ” con le pezze al culo!!! Se non fosse stato per il piano Marsciall dove saremmo ora? Forse un paese prettamente agricolo, privo di materie prime e con povhi cervelli imprenditoriali. Ha ragione siamo passanti sotto la.sfera. di .influenza americana,io divo per fortuna non dotto quella dell’ Unione Sovietica!!!! Ci fica lei cosa avremmo dovuto fare, con.un.paese allo sbando, lei.che ha sempre una soluzione per tutto!!!????

  3. La tecnica di manipolazione del pensiero sfrutta le bambine immagine. Anche a scuola si inventano, vedi progetto “the debate”, questioni di ogni tipo su cui far gareggiare studenti. Con tanto di giurie e premiazioni. Magari questioni tipo… La clonazione umana!! Chi vince e chi perde? Il livello delle reali competenze FA Pena. Intervistano studenti sul buco dell’ozono, alla manifestazione di Greta e si sentono rispondere che e’ colpa dello spread… Vi basti questo!

  4. Diego Fusaro dice il semplice vero. Ma gli Ipocriti e gli IMPOSTORI “politicamente corretti” lo odiano. Perche’ strappa loro di dosso la facciata perbene, che li fa sentire di sinistra e popolari, quando i bisogni del popolo vero distano da loro mille anni luce!
    Sono soltanto dei bugiardi.

  5. Il nuovo non è concepibile da un nevrotico schematico con tratti evidenti di ossessività compulsiva. Spero che i proventi delle sue numerose comparsate siano in parte destinati a una lunga e seria terapia analitica, preferibilmente freudiana .

  6. Sono d’accordo con Fusaro i media usano queste bambine come Maria de Filippi usa uomini e donne persone che non hanno ne arte ne parte ma compaiono in tv

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui